fbpx

Antonio Caggiano

Le cantine Caggiano raccontano una storia di passione, una storia in cui Arte, Architettura e Vino si intrecciano indissolubilmente nella persona di Antonio.

Una volta raggiunta la cittadina di Taurasi e parcheggiata la macchina si entra in un altro mondo, quello di Antonio Caggiano.

La cantina, oggi sotto l’egida del figlio Giuseppe, è stata scavata al di sotto del profilo stradale, progettata e costruita dallo stesso Antonio, fa ampio uso di materiali edili di risulta del terremoto irpino del 1980.

Immersa nel silenzio delle vigne sembra un luogo perso nell’eternità dell’avvenire.

Al suo interno tutto si trasforma: Le viti diventano sculture, le foto diventano dipinti, le botti diventano sedie, e le uve si trasformano in vini meravigliosi.

La produzione aziendale verte su tre iconiche referenze: il Fiano “Bechar”, il Greco di Tufo “Devon” ed ovviamente il pluripremiato Taurasi Riserva “Vigna Macchia dei Goti”.

Vale la pena visitare le Cantine Caggiano anche soltanto per conoscere il Signor Antonio, uomo di mondo ed artista poliedrico.

Order By