fbpx

Campania

La Campania è una regione dell’Italia meridionale, tra le più popolose dell’intera Penisola.

Climi e territori possono essere profondamente differenti a seconda delle zone. Infatti, la Campania è una regione prevalentemente collinare e montuosa, con climi continentali nelle zone più interne. Fanno, tuttavia eccezione le province di Napoli e Salerno, dove i territori sono per lo più pianeggianti e, grazie alla vicinanza al mare, il clima è mite e asciutto.

Anche i suoli possono essere estremamente differenti. Si passa da suoli di matrice calcarea, con marne e argille in superficie, presenti nella parte orientale della Regione, a terreni di natura magmatica, dovuti ad un’intensa attività vulcanica nei secoli addietro.

Ad una varietà di terreni e territori, corrisponde una eccezionale varietà ampelografica, con oltre 100 vitigni autoctoni riconosciuti.

Il vitigno simbolo della regione è l’Aglianico, coltivato prevalentemente in Irpinia, in Cilento e nel Sannio.
Nel napoletano, invece, il vitigno a bacca rossa più rappresentativo è il Piedirosso, caratterizzato da corpo e tannini più delicati rispetto all’Aglianico.

Tra i vitigni a bacca bianca, protagonisti delle vendemmie campane sono la Falanghina, il Fiano e il Greco. Il primo è diffuso in tutta la regione, il secondo prevalentemente in Irpinia e Cilento, il terzo dà i migliori risultati in Irpinia, nei dintorni del Comune di Tufo.

La Campania produce ben quattro DOCG, tre delle quali fanno riferimento all’Irpinia, cuore della produzione enologica campana: Fiano di Avellino DOCG nei dintorni del Comune di Lapio; Greco di Tufo DOCG e Taurasi DOCG, ottenuto da uve Aglianico coltivate in determinati comuni che devono essere sottoposte ad un periodo di invecchiamento obbligatorio di almeno tre anni, di cui almeno uno in botti di legno.
Infine, l’Aglianico del Taburno DOCG, prodotto nel Beneventano, ricco di tannicità e struttura.

Order By