fbpx

Veneto

Terra ricca di storia, il Veneto è tra le regioni maggiormente produttive nel comparto vitivinicolo italiano.
Situato nel Nord-Est della penisola, il Veneto presenta un clima temperato sub-continentale, caratterizzato da inverni freddi ed estati calde e afose. Da un punto di vista pedologico, in Veneto coesistono terreni di diversa natura. Dai terreni basaltici dei Monti Lessini, ai suoli argillo-sabbiosi del Trevigiano e in alcune zone del Padovano e del Vicentino. In Valpolicella, invece, si incontrano suoli ricchi di arenarie, argilla e calcare, mentre nella zona di Bardolino i terreni sono di tipo morenico-glaciale.
Passando all’analisi dei vitigni, emblema della viticoltura veneta è senza dubbio la Glera, che dà vita al Prosecco in tutte le sua declinazioni: Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG e la sua versione spumante Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, il Colli Asolani Prosecco DOCG e il Prosecco DOC, denominazione che si estende fino in Friuli-Venezia Giulia.
Altre uve a bacca bianca particolarmente rappresentative sono la Garganega, il Verduzzo Trevigiano, il Manzoni bianco o Incrocio Manzoni 3.0.13, il Durello, la Bianchetta Trevigiana ed il Moscato Giallo, nella zona dei Colli Euganei. Tra i vitigni internazionali, particolarmente diffusi il Pinot grigio e lo Chardonnay.
Invece, i vitigni a bacca rossa risentono delle influenze internazionali e, pertanto, Merlot, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Carmenère sono discretamente diffusi. Poi, rivestono particolare importanza Corvina, Corvinone e Rondinella, protagonisti di una delle DOCG italiane più importanti: l’Amarone della Valpolicella DOCG, nonché il dolce Recioto della Valpolicella DOCG. Altri vitigni autoctoni a bacca rossa da menzionare sono il Raboso, il Friularo e il Marzemino.
Numerose sono le DOCG prodotte in Veneto. Oltre alle quattro già citate, ve ne sono altre dieci. Nel Veronese, oltre alla Valpolicella, abbiamo il Bardolino Superiore DOCG, il Soave Superiore DOCG ed il Recioto di Soave DOCG. Nel Vicentino si può apprezzare il Recioto di Gambellara DOCG, anche nella versione spumante. Nel Padovano, invece, sono prodotti il Bagnoli Friularo DOCG e il dolce Colli Euganei Fior d’Arancio DOCG, così chiamato per l’inconfondibile profumo conferito dalle uve di Moscato giallo. Nel Trevigiano, oltre al già menzionato Prosecco, troviamo il Montello Rosso DOCG, ottenuto da vitigni internazionali, e il Colli di Conegliano DOCG. Tra le province di Treviso e Venezia, poi, si producono il Piave Malanotte DOCG. Infine abbiamo la DOCG interregionale Lison, tra le province di Venezia, Treviso e Pordenone.

Order By