Solo dieci ettari sparsi tra le colline del Montello e di Asolo accolgono la Recatina, vitigno autoctono dalle origini antiche pressoché scomparso a seguito della devastazione causata dalla fillossera.

Per fortuna, la curiosità e la ricerca di un piccolo gruppo di viticoltori trevigiani hanno consentito di reintrodurre questa uva rara nel panorama enologico italiano.

La produzione è davvero esigua e portata avanti da pochissime aziende.

Tra queste c’è Giusti Wine che in poco più di due ettari alleva la Recantina per produrre uno Spumante rosato e un Rosso fermo dal nome imperiale.

Giusti Rosé Spumante Brut

A quanto pare Asolo non è solo Prosecco, perché l’unione tra Chardonnay, Pinot Nero e Recantina è davvero ben riuscita!

Un tocco di rosa tenue e cristallino, con una spuma consistente e delle bollicine esuberanti che diffondono sentori di melograno e fragoline che seguono il sorso.

Sapido e rinfrescante in bocca, un ottimo aperitivo per accompagnare ciliegine di mozzarella e altri gustosi formaggi freschi.

Augusto Recantina DOC Montello-Colli Asolani 2016

Recantina in purezza che veste il calice di un rosso rubino profondo ma abbastanza luminoso.

Al naso è lineare e pulito con profumi netti di frutta scura come la prugna e il ribes nero.

Una brevissima sosta nel calice gli consente di svelare le note olfattive erbacee e di spezie dolci derivanti dall’affinamento in botti di rovere di Slavonia.

Il sorso è fresco e il tannino si presenta ancora un po’ verde ma il tempo saprà farlo maturare.

Per le sue caratteristiche questo vino ricorda la conterranea Corvina e si presta ad abbinamenti versatili, da piatti di carne bollita o al forno a formaggi a pasta semidura.

Wine Pairing App
Abbina cibo e vino come un vero Sommelier!
Ottieni l’abbinamento armonico con il Metodo Mercadini
Scaricala subito al prezzo promozionale!