La Puglia, pur essendo particolarmente vocata per la produzione di vini rossi come Primitivo e Negroamaro, talvolta regala qualche eccezione. Da un vitigno autoctono, il Maresco, nasce il (quasi) omonimo Marasco, uno spumante Metodo Ancestrale.

La cantina

La cantina L’Archetipo nasce negli anni ’80 a Castellaneta, nel cuore della Murgia pugliese. Si tratta di una piccola realtà a conduzione familiare. Sin da subito ha attuato un metodo agricolo biologico per poi, con il passare degli anni, innovarsi e passare a un’agricoltura biodinamica. Il punto cardine di questo tipo di agricoltura è la valorizzazione della materia prima senza l’uso di sostanze chimiche.

Questo impegno costante nel mantenere una filosofia che premia la purezza e l’integrità del vitigno e del territorio e una vinificazione meno invasiva possibile, ha portato questa azienda a far parte del  manifesto di aziende “TRIPLE A“(Agricoltori Artigiani Artisti).

Il vino

Lo Spumante Brut Nature “Marasco” è prodotto dal vitigno Maresco da cui prende nome. Quest’ ultimo è un vitigno autoctono pugliese, dotato di ottima acidità, perfetto per la produzione, da solo o in blend, di spumanti.
Vinificato con il Metodo Ancestrale, il “Marasco” svolge una fermentazione spontanea di 40 giorni. Prima dell’esaurimento degli zuccheri, il mosto viene travasato in autoclave per la presa di spuma; successivamente seguono 6 mesi in autoclave per poi passare all’imbottigliamento.

La degustazione

Al calice, il Brut Nature Marasco, si presente color giallo verdolino accompagnato da una persistente ed esuberante bollicina.
Frutta a polpa bianca come mela e pera sono i sentori predominanti che sentiamo subito all’olfatto, per poi lasciar spazio a note leggermente agrumate e florali.
Al gusto percepiamo l’effervescenza che sovrasta la bocca, esaltando tutta la sapidità e acidità del vino, per poi terminare con una leggera mineralità che rispecchia a pieno il vitigno.

L’abbinamento

Oltre ad essere adatto ad accompagnare un antipasto leggero o un aperitivo, trovandoci in Puglia, dove il pesce domina sulle tavole, abbinerei questo spumante con una tartare di tonno o in alternativa con crostacei crudi: un’unione semplice che celebra i frutti di questa meravigliosa terra.

Letto 189 volte
Restiamo in contatto!
Ci piacerebbe restare in contatto per informarti di tanto in tanto delle nostre iniziative ed eventi di degustazione. Promettiamo di inviarti non più di 4 mail per anno.

Abbina cibo e vino
Il vino perfetto da abbinare a qualsiasi ricetta grazie all'algoritmo magicpairing.
SCARICALA GRATUITAMENTE