Siamo in Francia, per l’esattezza nella zona di Saint Emilion, vicino a Bordeaux.
Piccola cantina a conduzione familiare, improntata su un approccio organico, orientato al biologico, in grado di sfornare piccole perle enologiche.

È il caso dello Château Coutet Saint-Emilion, un grand cru molto interessante.
Proveniente da terreni che si fondono tra sabbia, argilla e calcare, è composto da storici vitigni della zona, quali Merlot, Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon, con un interessante aggiunta di Malbec ,che dona struttura a questo vino e lo rende una piacevole compagnia a tavola.

Rosso granato alla vista, al naso è intenso, con profumi di frutti rossi e una leggera spaziatura. Al palato risulta rotondo, con tannini presenti ma non troppo spigolosi. Abbastanza strutturato, secco, tannico ma non troppo, offre note di mora, ribes e prugna, con un finale che richiama il cioccolato.

Ottimo con carni rosse alla brace o, meglio ancora, con brasati e stufati. E’ un rosso quasi “ruffiano” perché, nonostante sia dotato di buona struttura, si abbina con poca difficoltà anche a piatti molto differenti tra loro.

Letto 374 volte
Restiamo in contatto!
Ci piacerebbe restare in contatto per informarti di tanto in tanto delle nostre iniziative ed eventi di degustazione. Promettiamo di inviarti non più di 4 mail per anno.

Abbina cibo e vino
Il vino perfetto da abbinare a qualsiasi ricetta grazie all'algoritmo magicpairing.
SCARICALA GRATUITAMENTE