Il viaggio più spumeggiante? Quello tra le migliori cantine in Champagne. Uno dei tour più belli da immaginare e da percorrere, lastricato di fragranza, leggerezza  e brio. Sono sapori che lasciano sempre il segno, quelli che ti attendono nelle migliori Maison di questa regione di Francia, e lo fanno con estrema eleganza. Basta solo sapere da dove iniziare! Con così tante ottime aziende, può risultare difficile orientarsi. Il rischio principale è quello di farsi attrarre dai nomi e di tralasciare il tipo di esperienza che si vuole fare di persona. In un viaggio tra le migliori aziende che producono Champagne, le diverse mete dovrebbero conciliare qualità dei prodotti, attenzione al cliente e benessere generale della visita.

Già solo eseguire una ricerca tra le tante tenute in Champagne, può rivelarsi un’attività lunga e confusionaria, in cui ci si perde tra luoghi, cuvée, orari e prenotazioni.

Ecco perché noi di Decanto abbiamo pensato e sperimentato un tour per scoprire, non semplicemente le migliori cantine in Champagne, ma aziende capaci di rivelare le peculiarità più fascinose dei prodotti e dei luoghi.

Mesdames et Messieurs, ecco le cantine da non perdere in Champagne, zona per zona!

tour tra le migliori cantine in Champagne - assaggi
In questo tour tra le migliori cantine in Champagne ti aspettano calici di raffinato piacere

Champagne: il regno di grandi spumanti

La regione di Champagne, in Francia, è facile da visitare. Questo territorio vinicolo si colloca a poca distanza da Parigi, tra le città di Reims ed Epernay, e arriva anche più a Sud, fino alla zona di Troyes, quasi ai confini con la Borgogna.

Perché proprio in un questo areale del Nord della Francia si producono gli Champagne? La morfologia del territorio e il clima locale rappresentano, zona per zona, un contesto più che ideale per lo sviluppo di uve adatte alla spumantizzazione. Una vocazione scoperta secoli fa e, oggi, sempre più valorizzata dall’esperienza di storici e nuovi produttori.

Un microclima freddo, dalle spiccate escursioni termiche. Le variazioni di temperatura locali favoriscono una maturazione lenta delle uve e permettono di raccogliere grappoli ricchi in acidità: una dote imprescindibile per creare dei gustosi Champagne.

Alle ottimali condizioni climatiche, si aggiungono dei suoli ricchi di marne, calcare e gesso, che permettono l’accumulo di quelle adeguate riserve idriche che aiutano gli acini nel loro lento processo di maturazione.

Tutti questi fattori insieme rendono la Champagne la culla delle più apprezzate bollicine mondiali.

Un territorio che, località dopo località, sa mostrare dei Metodi Classico segnati da molteplici sfaccettature e una bontà diversificata.

Per apprezzarli ancora prima dell’assaggio e scegliere gli Champagne che più ci interessano, scopriamo la diversità zonale della regione di Champagne.

Champagne: le zone principali

La regione di Champagne si divide in 5 aree principali:

Montagna di Reims

Un’area che si snoda nel dipartimento della Marna, tra i centri di Reims e di Epernay.

In questa regione è il Pinot Nero il vitigno che meglio riesce a svilupparsi, dando vita a Champagne carichi di freschezza, corpo e persistenza.  Non a caso, in questo territorio, si trovano ben 9 Grand Cru di Champagne, racchiusi nei comuni di Louvois, Bouzy, Ambonnay, Verzy, Verzenay, Mailly-Champagne, Beaumont-sur-Vesle, Sillery e Puisieulx.

Côte des Blancs

E’ questa la culla dei migliori Blanc de Blancs di Champagne. In questa zona, dai tipici terreni gessosi, chiamati Craie, è lo Chardonnay a dominare la scena, favorendo la nascita di bollicine incredibilmente setose, saporite e cremose, dall’aromaticità complessa e raffinata.

Una macroarea che conta ben 6 villaggi Grand Cru: Oiry, Chouilly, Cramant, Avize, Oger e Mesnil-sur-Oger.

Valle della Marna

Nella Valle della Marna, un’area della Champagne che si snoda lungo il corso del fiume omonimo, da Epernay a Château-Thierry, il Pinot Meunier è il protagonista delle Cuvée. Gli Champagne che nascono in questa zona ne rivelano le doti migliori, sfoggiando un carattere particolarmente fruttato, morbido e rinfrescante. In questo territorio, anche il Pinot Nero dimostra un carattere tutto suo, per degli Champagne decisi ma sempre dal tocco di velluto.

Anche in questa zona non mancano i Grand Cru, come quelli di Aÿ e Tours-sur-Marne.

Côte de Sézanne

La zona della Côte de Sézanne, poco più a Sud della Côte des Blancs, è rinomata per i suoi Champagne a base di Chardonnay e Pinot Nero, cuvée che sono merito della ricchezza dei suoli locali, ben diversificati, formati da calcare e da strati affioranti di gesso, argille e sabbia.

Côte des Bars

Il territorio della Côte des Bars, nel dipartimento dell’Aube, è il più meridionale dell’Appellation Champagne (AOC Champagne). In questa macroarea è il Pinot Nero a tornare in auge, prestandosi alla realizzazione di Champagne dal carattere pieno e duraturo, ricchi di sfumature gustative diverse. Rosé, Blanc de Noirs e persino versioni Demi –Sec per un viaggio che, tra le tante tappe, ti coinvolgerà per la rarità dei suoi Champagne.

Migliori cantine Champagne - il tour
Un tour tra le principali aree vinicole di Champagne

Tour tra le migliori cantine da visitare in Champagne

Territori diversi ma con un leitmotiv in comune: il fascino di bollicine sempre appassionanti. Con il percorso qui proposto, avrai la possibilità di apprezzare le sfumature degli Champagne tipici di ogni zona.

Tra cantine storiche e di fama mondiale, nonché maison artigianali a conduzione familiare, il filo conduttore di questo viaggio, tra le migliori cantine di Champagne è sempre uno: il piacere indiscusso.

Cominciamo subito questo nostro tour spumeggiante, partendo da Nord, con gli Champagne della Montagna di Reims (1), per poi scendere verso Epernay e la Valle della Marna (2), per gustare le bollicine di questo territorio, disteso lungo lo scorrere del fiume. Poi, ci spostiamo più a Sud per apprezzare prima l’eleganza degli spumanti della Côtes des Blancs (3) e, poi, la forza di quelli della Côte Sezannais (4).

Per chiudere il nostro tour in un clima più mite, visiteremo le migliori cantine della zona più meridionale della Champagne, nel territorio dell’Aube con la sua Côtes des Bars (5).

Le migliori cantine da visitare in Champagne: Montagna di Reims

Poco a Sud di Reims sorge il parco naturale della Montagna di Reims: un territorio verdeggiante e collinare, segnato da una particolare ricchezza di acque e fauna locale. Tra dolci rilievi, trovano posto tantissimi vigneti che traggono il loro nutrimento ideale da terreni particolarmente ricchi di minerali.

Anche senza pensare agli Champagne, le bellezze di questa zona di Francia, a poca distanza dalla capitale, meritano il viaggio.
Tra le tante mete possibili, alcuni villaggi e cantine catturano l’attenzione grazie a una produzione di qualità e a un’accoglienza che ti farà apprezzare ancora di più le bollicine prodotte.

Ecco, quindi, le cantine migliori per conoscere la Montagna di Reims e i suoi Champagne.

Champagne Arnould et Fils

Il terroir Grand Cru di Verzenay è famoso per le sue testimonianze storiche e per il suo faro, che ospita un Museo dal Vino, da cui puoi ammirare un magnifico panorama sui vigneti circostanti.

Fatto ancora più allettante è che lo stesso Faro/Museo possiede una sala degustazione, con spazio all’aperto, in cui gustare alcuni Champagne, sia  locali che di zone più distanti: un modo facile per abbracciare il gusto delle bollicine champenoise quando si ha poco tempo.

Una località che offre tanto di per sé e in cui trovi una Maison a conduzione familiare che ha saputo imprimere, nei suoi Champagne, tutta la forza e la bellezza della natura locale.

Alla Arnould et Fils, trovi un’ampia gamma di prodotti, con il Pinot Nero a guidare l’orchestra delle diverse Cuvée, tra cui spicca lo Champagne Grand Cru, da uve selezionate, e il rosé Vintage che piace già solo con la sua etichetta. Ciò che completa la visita in questa piccola azienda artigianale, è la calorosa accoglienza riservata agli appassionati, per cui la famiglia Arnould ha sempre tempo. Una tappa che coniuga qualità e generosità, anche per quanto riguarda i prezzi delle Cuvée. Con questa visita c’è quasi il rischio di non voler più continuare il viaggio tra le migliori Cantine della Champagne.

Maison Champenoise Arnoud et Fils - migliori cantine della Champagne
Arnoud et Fils Champagne

Champagne Pierson Cuvelier

Andando verso Sud, ecco una visita che merita per la ricercatezza dei suoi Champagne, nati sotto il segno del Grand Cru di Louvois.

Non per nulla, alla Maison Pierson Cuvelier curano i loro Champagne sotto ogni aspetto, in tutte le fasi produttive, cominciando con il lavoro diretto in vigna. Una passione che sono riusciti a trasmettere alle loro Cuvée, grande espressione del Pinot Nero coltivato in zona.

Una visita che emoziona poiché l’esperienza dei produttori è tangibile ed esprime bene il carattere degli champagne realizzati, speciali ma anche da gustare ogni giorno. Una piacevolezza che senti di persona, nelle generose degustazioni proposte, apprezzate in una location dal panorama bucolico, in un ambiente che ti mette ad agio.

Pierson Cuvelier panorami della Maison
Pierson Cuvelier Champagne – i panorami sulla Montagna di Reims

Alfred Tritan Champagne

Quello che si chiama recoltant-manipulant è proprio Alfred Tritant che, già nel 1935, ottenne il primo premio per la sua produzione indipendente di Champagne di qualità. Un’attività in proprio che è cresciuta in famiglia e che, attualmente, vede il nipote alla guida, con il fondatore ancora a seguire l’intera filiera produttiva. Quello di Bouzy è un altro rinomato Cru della Montagna di Reims. Gli Champagne a marchio Alfred Tritant si distinguono per la loro intensità: bollicine di carattere dalla golosa persistenza fruttata e dai tocchi pasticceri. Cuvée che rimangono nel cuore anche grazie ai differenti percorsi gustativi proposti, tra cui scegliere. Inoltre, la Maison offre pure la possibilità di pernotto, nella loro antica Country House, risalente al 1891 e oggi restaurata,  immersa tra le vigne, da cui ammirare le colline vitate di Bouzy.

Un sogno per gli occhi e per il palato!

migliori cantine della Champagne - Alfred Tritant Champagne - Esperienze
Gustando lo Champagne di Alfred Tritant

Migliori cantine da visitare in Champagne: Valle della Marna

A metà fra i dipartimenti della Marna e dell’Aisne, la Valle della Marna è una zona della Champagne segnata da paesaggi magnifici, particolarmente rilassanti. Visitando le cantine di questo territorio ammirerai le colline che si affacciano sul fiume, un elemento costante dell’atmosfera locale, lungo cui si snoda anche una splendida pista ciclabile, per vacanze gustose ma sportive. In questa zona, le Cuvée Champenoise hanno, spesso, come vitigno principale il Pinot Meunier che, accanto al Pinot Nero, qui offre assaggi ricchi di setosità e persistenza agrumata e fruttata.

Per assaggiare tutte le potenzialità di questo territorio e dei suoi Champagne, ecco le migliori cantine da visitare nella Valle della Marna.

Champagne G. Tribaut

Hautvillers è una meta di culto per tutti gli appassionati di Champagne, non solo perché è un villaggio classificato come Premier Cru. E’ infatti qui che sorge l’omonima abbazia in cui operò il famoso Dom Pérignon, a cui la nascita del metodo Champenoise deve molto.

In questa cittadina, una delle mete più accoglienti e gustose è quella della Maison Tribaut. Un’azienda a conduzione familiare, nata nel 1935, che sorge in una posizione spettacolare, con una vista sulle vigne che rende le opzioni di assaggio ancora più piacevoli. Una sosta in cui la genuinità degli Champagne si fonde a un’atmosfera allegra e disinvolta, a sfatare il mito di snobismo ancora spesso legato alla degustazione del vino francese e degli Champagne.

Una di quelle visite che non vedi l’ora di ripetere, tanto l’hai trovata appagante … e non solo per gli assaggi fatti.

Visita e assaggi alla Maison di Champagne Tribaut
Visita alla Maison Tribaut, per gustare ottimi Champagne della Valle della Marna

Billecart-Salmon

Ancora più vicino a Epernay, c’è il villaggio Grand Cru di Aÿ e, a poca distanza, l’eleganza mondiale degli Champagne Billecart-Salmon. Un nome che avrai già sentito, per delle Cuvée che viaggiano nel mondo, tanto sono richieste. La visita a questa storica Maison, sorta agli inizi del 1800, più di due secoli fa, ti sorprenderà per tre validi motivi:

  1. La cura con cui ogni tour viene organizzato, per questo è richiesta la prenotazione, affinchè ogni visita risponda ai desideri degli appassionati.
  2. La squisitezza degli assaggi proposti, dove scoprirai un’ampia gamma di etichette, capaci di illustrarti perché lo Champagne della Maison è così richiesto.
  3. La magia dei luoghi! La bellezza dei vigneti, del villaggio in cui si trova la storica Maison: tutti elementi che contribuiscono a rendere l’esperienza idilliaca.
Champagne Billecart-Salmon, visita alla Maison - migliori cantine della Champagne
Billecart-Salmon – Visita alla Maison

Le migliori cantine da visitare in Champagne – Côte des Blancs

Nel regno dei Blanc de Blancs anche il suolo risplende, grazie a quei terreni calcarei, dalla composizione particolare, definiti geologicamente come Craie, dove il gesso affiora in superficie. In questa zona, poco a Sud-Est di Epernay e della Valle della Marna, gli Champagne a tutto Chardonnay vantano una qualità indiscussa.

Un territorio in cui è un attimo imbattersi nel fascino unico di bollicine ottenute da uve provenienti da villaggi e vigne Grand Cru di fama internazionale. Una qualità che è nell’aria ma, soprattutto, nel calice.  

Champagne P. Lancelot-Royer

Cominciamo il nostro viaggio nellaCôte des Blancs dal villaggio Grand Cru di Cramant. Quella fondata da Pierre Lancelot negli anni ’60, e oggi guidata da sua figlia, è una Maison familiare dove ogni Champagne ha un proprio spirito distintivo. Una produzione limitata, con poche Cuvée, tutte segnate dal fascino particolare dello Chardonnay della zona. Sylvia Lancelot che conduce personalmente le visite, sa bene come trasmettere la passione familiare nel suo racconto. Un’esperienza in cui si può ammirare ogni aspetto produttivo, seguendo il viaggio dell’uva dalla vigna alla bottiglia, ammirando il fantastico luogo dove gli Champagne riposano, per affinarsi: una grotta scavata a mano nella Craie locale. Quella di Lancelot-Royer è la meta perfetta per chi vuole saggiare il lato più genuino degli Champagne Blanc de Blancs. A completare la piacevolezza della visita, ci pensa l’ottimo rapporto qualità – prezzo degli Champagne prodotti.

Champagne De Sousa

Il mitico villaggio Grand Cru di Avize ospita Maison da brividi, di fama mondiale. Per cogliere le promesse del luogo, senza provare timore reverenziale, ho pensato proprio una meta ideale! La famiglia De Sousa è da tre generazioni pioniera nella realizzazione di Champagne biologici, ottenuti anche da vigne antiche che sono state valorizzate negli anni, attraverso pratiche agricole biodinamiche, certificate Demeter. Una visita che ti offrirà calore, cultura e accoglienza in un ambiente intimo, dove è un attimo sentirsi a casa. Avresti mai immaginato di sorseggiare bollicine così raffinate in un contesto così familiare?

Degustando gli Champagne De Sousa nel Grand Cru di Avize (Côte des Blancs)
Degustando gli Champagne De Sousa nel Grand Cru di Avize (Côte des Blancs)

Champagne Launois Père et Fils

Poco più a Sud, si arriva a Le Mesnil-sur-Oger, altro villaggio Grand Cru di questo macroterroir della Champagne. Qui puoi scoprire i profumi e i sapori di uno Champagne che nasce dall’esperienza di 8 generazioni. La famiglia Launois coltiva la ricca terra, tipica della Côte des Blancs, dal 1818. Una Maison che sa come raccontare il fascino distintivo delle Cuvée prodotte, ognuna con sfumature diverse di Chardonnay. La visita affascina con la bellezza dei luoghi, la ricchezza del Museo vitivinicolo, presente all’interno e visitabile, e gli assaggi che prima sorprendono per bontà e poi con il loro ottimo prezzo. Una delle specialità di questa Maison, riservata ai suoi visitatori, è la tradizione di invitare tutti gli appassionati a partecipare alla vendemmia … un’esperienza in cui riesci a toccare con mano il valore delle uve della famiglia. Da farci più di un pensierino, un modo fantastico per ricordare le meraviglie della Côte des Blancs.

Alla scoperta dello Champagne Launois Père et Fils a Le Mesnil-sur-Oger
Alla scoperta dello Champagne Launois Père et Fils a Le Mesnil-sur-Oger

Migliori cantine da visitare in Champagne: Côte de Sezanne

Poco più a Sud della Côte des Blancs iniziano i sapori della Côte de Sezanne. Un’area di Champagne che prende il nome dalla vicina città, nelle cui campagne sono stati rinvenuti i resti paleobotanici della pianta di vite più antica al mondo: la vitis sezannensis. Un areale storico per la viticoltura, dove furono piantate le prime vigne di Chardonnay, sotto il regno di Luigi IX. In questa zona, la varietà dei terreni e le temperature più miti, favoriscono la realizzazione di Champagne, a base Chardonnay, più fruttati  e morbidi rispetto a quelli della Côte des Blancs. Sorsi di leggerezza e freschezza, con un tocco vellutato in più, per Champagne forse meno longevi ma di estrema appetitosità. Dove sorseggiarne di davvero buoni? Ho la meta giusta in mente!

Champagne Yveline Prat

Una Maison a gestione familiare, nata negli anni ’70 dalla passione di una sola famiglia che raccoglie le sue uve e crea in completa autonomia le sue Cuvée, capaci di raccontare tutti i sapori del Sud della Champagne.

Si respira un’atmosfera genuina e rilassata visitando questa Maison, con vigne situate sia nella Côte de Sezanne che nella Côtes des Bars. Una tappa, tra le migliori cantine di Champagne, in cui hai modo di scoprire insieme le potenzialità di due differenti terroir spumeggianti.

Un viaggio che vale già solo per il gusto degli Champagne prodotti, che si possono anche apprezzare attraverso degli  assaggi gratuiti e non per forza prenotando un tour completo. Una visita in cui bontà e accoglienza viaggiano accanto dal momento che tutti sono benvenuti, bambini e persino compagni di viaggio pelosi … non è sempre scontato quando si vuole accedere in una rinomata Maison Champenoise.

Una cantina che, proprio per le sue promesse mantenute, ha saputo raccogliere nel tempo grandi apprezzamenti, non solo dagli esperti dal settore ma anche dai visitatori.

Visita e degustazione dello Champagne Yveline Pratt
Visita e degustazione dello Champagne Yveline Pratt

Migliori cantine da visitare in Champagne: Côte des Bars

Stai per visitare la zona più meridionale della Champagne e, forse, la più segreta. Dopo la visita alle più note Maison, tra Reims ed Epernay, spesso ci si dimentica della particolare ricchezza di questa zona, non solo dal punto di vista vinicolo. E’ proprio in questo territorio, tra Troyes e l’abbazia di Clairvaux, che puoi imbatterti nel pittoresco paese di Les Riceys,  nel museo dei cristalli di Bayel e nella cittadina elegante e storica di  Colombey-les-deux-Églises, con il ristorante stellato La Montagne.

Da dove cominciare a scoprire le bellezze di questa parte della Champagne? Se ti dico che proprio Les Riceys è il villaggio locale che ospita il maggior numero di vigneti? Ecco che inizia la vacanza.

Il pittoresco borgo di Les Riceys
Il pittoresco borgo di Les Riceys, dove gustare gli Champagne Didier Goussard

Champagne Didier Goussard

Proprio visitando il centro di Les Riceys, ti imbatterai in questa piccola Maison Champenoise. Una visita che resta nel cuore, già solo per l’ambiente che invita a una rilassata accoglienza. Uno di quei posti che guardi dall’esterno e non ti mette soggezione come spesso avviene per le più monumentali aziende di Champagne. Anche la bontà degli champagne prodotti da Marie-Hélène e Didier Goussard ti fa sentire a casa, con la forza e la personalità tipica delle uve di Pinot Nero che con grande successo vengono coltivate sui pendii collinari della zona. Visitando la cantina scoprirai tutte le potenzialità di quest’uva, in versione spumantizzata, anche in speciali Cuvée rosate e demi-sec. Ecco, sono in molti a desiderare in tavola, per tutte le portate, la squisitezza degli Champagne Didier Goussard!

Se li provi di persona, ti troverai d’accordo … per fortuna che si possono anche ordinare online. Certo, una vacanza sul luogo ti farebbe concludere meravigliosamente il tour tra le migliori cantine di Champagne.

Migliori cantine da visitare in Champagne – Altri Champagne, altre mete

Un viaggio tra le migliori cantine di Champagne è da sempre un tuo sogno? Trovi i tuoi spunti in questa nostra guida oppure dai un’occhiata agli champagne di cui abbiamo già parlato, in occasione del nostro tuffo nella Modena Champagne Experience … per stuzzicare il tuo palato e pensare nuove mete del tuo personalissimo tour.

Letto 681 volte
Restiamo in contatto!
Ci piacerebbe restare in contatto per informarti di tanto in tanto delle nostre iniziative ed eventi di degustazione. Promettiamo di inviarti non più di 4 mail per anno.

Abbina cibo e vino
Il vino perfetto da abbinare a qualsiasi ricetta grazie all'algoritmo magicpairing.
SCARICALA GRATUITAMENTE