I vitigni si differenziano per diverse caratteristiche, per colore, forma del grappolo, periodo di maturazione e molti altri fattori. Ma quali sono le uve più rinomate e coltivate al mondo?

Grappoli di uva a bacca nera

Le uve più rinomate e coltivate al mondo

Sembrerà strano, ma tra le uve più coltivate al mondo c’è proprio un una proveniente dalla Cina! Difatti nonostante la sua posizione in ambito produttivo e di consumo, la Cina sorprende tutti con i suoi 365 mila ettari di superficie sulla quale pianta il Kyoho.

Inoltre, la Cina nel 2020 è stata classificata al settimo posto tra i maggiori paesi produttori di vino.

Uva Kyoho, mai sentita nominare?

Nulla da temere, in 7 minuti diventerai un vero intenditore!

Il Kyoho è un tipo di uva da tavola molto diffusa in Cina, ma si trova anche in Giappone, Taiwan e Corea. Questa è una varietà ibrida, un incrocio tra uva Centennial e isihara wase, la cui principale caratteristica è l’acino decisamente grande. Il periodo di coltura parte dalla fine estate fino a fine autunno.

Come non citare il vitigno Cabernet Sauvignon?

Il Cabernet Sauvignon è uno dei vitigni più diffusi al mondo, la zona di origine è Bordeaux in Francia. Questo vitigno è presente ampiamente anche in Italia, dal Veneto alla Toscana fino alla Sicilia; mentre tra i paesi esteri viene prodotto molto in California in Napa Valley, in Australia e Sud Africa. Spesso viene usato per vini di alta qualità e grande longevità.

L’uva sultanina, o come meglio conosciamo, l’uva passa!

Questo è un tipo di uva prodotta principalmente in Turchia e Australia, spesso consumata in forma essiccata. L’uva sultanina è un tipo di uva senza semi, per questo è molto utilizzata sia nel consumo fresco che in pasticceria, la vera peculiarità di quest’uva è la disponibilità di tutto l’anno.

Il vitigno Merlot

Il Merlot è tra i primi vitigni più diffusi in Europa, posizionandosi in quarta posizione grazie alla produzione molto proficua della Francia, in particolare nella Gironda. Le principali caratteristiche del Merlot sono la precocità e adattabilità, predilige generalmente terreni freddi ed ha una notevole adattabilità climatica.

Uve del vitigno Merlot

L’uva Tempranillo

Il Tempranillo, viene coltivato in Spagna principalmente nella Ribera del Duero, Toro e Rioja. Questo tipo d’uva NON è molto caratteristico a livello organolettico, ma non bisogna sottovalutarlo, perché se fatto crescere in zone vocate e con le giuste attenzioni, si possono ottenere dei vini importanti dotati di sentori fruttati e speziati unici.

Airén, tra le uve bianche più coltivate al mondo!

L'Airén, una delle uve bianche più coltivate al mondo

Più della metà del territorio spagnolo è occupato dalla bacca rossa, ma in termini di superficie l’Airén è il vitigno più importante con i suoi 214.600 ha. La produzione maggiore è a La Mancha con il 48,2% del totale nazionale. I vini prodotti con l’Airén hanno generalmente un colore giallo paglierino pallido con profumi erbacei e fruttati come banana, pompelmo e ananas.

Il vitigno Chardonnay

Lo Chardonnay, originario della Borgogna, molto rinomata tra le uve più coltivate al mondo, è un vitigno a bacca bianca utilizzato sia per la produzione di vini bianchi fermi, ma anche per la produzione di prestigiosi spumanti come lo Champagne. Lo si può trovare praticamente in tutto il mondo, grazie alla suo grande capacità di adattamento e alla sua versatilità enologica.

Il vitigno Syrah o Shiraz

Il Syrah è uno dei vitigni presenti in Sicilia, Toscana, Puglia e Lazio, per quanto riguarda il panorama italiano. Talvolta, specialmente in passato, veniva utilizzato come vino da taglio, per la sua capacità di ottenere vini consistenti e particolarmente alcolici. Il Syrah è caratterizzato da una produzione buona e costante, ha una buona resistenza alle avversità climatiche e sono preferibili zone ben esposte. Una delle sue caratteristiche organolettiche che lo contraddistinguono maggiormente, è la presenza di profumi speziati che spesso ricordano i pepe nero.

L’uva Red Globe

La Red Globe è un’altra uva da tavola molto rinomata grazie alla sua resistenza alle temperature e ai lunghi trasporti, inoltre ha diverse proprietà diuretiche e lassative. Difatti è un frutto che porta molti benefici al nostro corpo, contrasta anche il virus dell’herpes grazie ai tannini e ai polifenoli in generale che contiene!

Il vitigno Grenache

La Grenache è un vitigno che ha sempre attirato molta attenzione nel mondo. La sua produzione si concentra maggiormente nei paesi intorno al Mediterraneo, come Spagna, Italia e nel Francia . Predilige quindi climi piuttosto caldi, anche grazie all’ottima capacità di sopportare bene la siccità. La curiosità di questo vitigno è che possiede nomi diversi in base a dove viene coltivato: Granaccia, Cannonau, Tai Rosso, Alicante sono alcuni dei sinonimi più conosciuti.

Abbina cibo e vino
Il vino perfetto da abbinare a qualsiasi ricetta grazie all'algoritmo magicpairing.
SCARICALA GRATUITAMENTE