Riparte il Premio Vermentino e anche quest’anno sono coinvolti i produttori di tutta Italia.

Diano Castello si prepara a diventare, ancora una volta, la capitale del Vermentino, come accade ogni anno dal 1994, nella località del Golfo Dianese inserita tra i Borghi più belli d’Italia.

La nota rassegna è dedicata al vitigno più diffuso in Liguria, da ponente a levante, coltivato anche in molte altre regioni italiane, tra cui Toscana e Sardegna. Per questo, dal 2020, il Premio Vermentino ha allargato i propri confini, diventando un concorso a carattere nazionale per i produttori di tutta Italia.

La 29a edizione del Premio Vermentino è in programma da venerdì 8 a domenica 10 luglio e prevede numerose iniziative. Degustazioni, visite ed escursioni guidate, conferenze e momenti dedicati alla cultura, esposizioni, spettacoli serali, un mercatino a km0, street food in piazza, menù a tema nei ristoranti del comprensorio, un’esibizione di pallapugno. In cantiere anche una cena a 4 mani, con la partecipazione di un prestigioso chef legato al mondo del vino. Ma è ancora presto per svelare tutto.

Come consueto, è previsto anche un ospite d’onore. Quest’anno è la volta del Rossese di Dolceacqua, che proprio quest’anno festeggia i 50 anni dal riconoscimento della Doc.

Già tante le adesioni pervenute, in rappresentanza di una dozzina di zone di produzione, con molte new entry. I produttori avranno tempo solo fino al 24 giugno per far pervenire i propri campioni. L’elenco dei partecipanti sarà reso noto in prossimità della manifestazione.

Premio Vermentino: le Selezioni

L’arduo compito di valutare i campioni spetterà prima alla commissione di selezione (composta da otto sommelier Ais e Fisar) e poi alla qualificata giuria che, presieduta per la terza volta da Paolo Massobrio, analizzerà circa 50 vini finalisti.

Non è ancora finita. Oltre alla sezione principale (produzioni che rispettano i disciplinari Docg, Doc, Igt), è prevista la categoria “particolari e innovative produzioni”. Il concorso sta acquisendo sempre maggior prestigio e sempre più ambiti sono i riconoscimenti in palio. Per il secondo anno saranno assegnate, in base ai punteggi ottenuti, anche le “lone” (medaglie) d’oro, d’argento e di bronzo.

Tutti i campioni saranno esposti al pubblico e, in un’apposita postazione, saranno messi a disposizione, durante le tre giornate, per la degustazione guidata dai sommelier. 

L’evento, promosso dall’amministrazione comunale di Diano Castello, si avvale della compartecipazione dell’Azienda Speciale della Camera di Commercio Riviere di Liguria e della Regione Liguria, inoltre gode del patrocinato di Ministero delle Politiche Agricole, Prefettura e Provincia di Imperia, Associazione Borghi più Belli d’Italia e Associazione Nazionale Città dell’Olio. Basko è il main sponsor, affiancato da Banca d’Alba, Rastal e Intesa Grandi Impianti.

La segreteria organizzativa è curata dall’agenzia Immedia, con sede a Diano Castello.

Tutte le info sono disponibili sul sito www.premiovermentino.it e sui social ufficiali dell’evento.

Restiamo in contatto!
Ci piacerebbe restare in contatto per informarti di tanto in tanto delle nostre iniziative ed eventi di degustazione. Promettiamo di inviarti non più di 4 mail per anno.

Abbina cibo e vino
Il vino perfetto da abbinare a qualsiasi ricetta grazie all'algoritmo magicpairing.
SCARICALA GRATUITAMENTE