Il Barbaresco è uno dei più importanti e prestigiosi vini italiani. Prodotto esclusivamente dal vitigno Nebbiolo, nello storico areale delle Langhe.

In questo speciale articolo che da l’abbrivio alla rubrica “Wine Critique” andremo a confrontare i migliori Barbaresco selezionati da 10 guide diverse (5 italiane e 5 straniere) attribuendo loro un metacritic, ovvero un punteggio che aggreghi quelli ricevuti dalle guide.

Ma prima un po’ di cenni sulla denominazione e sui criteri di valutazione.

La denominazione d’origine Barbaresco DOCG

Il Barbaresco ha radici storiche antichissime; sembra infatti che furono i romani a piantare le prime viti di Nebbiolo sul territorio piemontese. Mentre per arrivare alla prima bottiglia etichettata “Barbaresco” bisognerà aspettare l’anno 1870.

Il disciplinare Barbaresco DOCG, istituito nel 1980, prevede due tipologie di Barbaresco che vanno prese in considerazione nel ponderare la valutazione:

  • Barbaresco (26 mesi di invecchiamento minimo, di cui 9 in legno)
  • Barbaresco Riserva (50 mesi di invecchiamento minimo, di cui 9 in legno)

Entrambe le denominazioni possono essere seguite da una “menzione geografica aggiuntiva,” in riferimento alla zona di produzione o al vigneto di provenienza.

Wine Critique

I vini elencati nella prossima sezione sono stati estratti dalle guide 2020 e 2021 e sono in costante aggiornamento.

Le guide italiane che abbiamo aggregato per questa analisi sono: AIS, Bibenda, Gambero Rosso, L’Espresso, Veronelli.

Le guide straniere che abbiamo aggregato per questa analisi sono: Wine Spectator, Robert Parker, James Suckling, Vinous, Wine Enthusiast.

Il punteggio complessivo è stato ottenuto normalizzando i punteggi ottenuti nelle guide a dei valori in centesimi ed effettuando la media aritmetica.

Per figurare nella nostra lista un vino deve avere ottenuto menzione in almeno 5 delle 10 guide esaminate.

Per rendere il metacritics più oggettivo possibile abbiamo effettuato un raggruppamento per annata piuttosto che per tipologia.

Selezione Barbaresco 2017

La vendemmia 2017 è stata condizionata da eventi climatici anomali ed eccezionali che hanno messo a dura prova i produttori ma nonostante ciò è stata una annata eccellente per i rossi.

Rating AAA+

I vini che hanno totalizzato un punteggio aggregato maggiore o pari a 90.0 punti e inferiore a 95.0.

  • Gaja – Barbaresco Sorì San Lorenzo: 93.6 pt
  • Gaja – Barbaresco Costa Russi: 92 pt
  • Gaja – Barbaresco Sorì Tildin: 91.5 pt
  • Sottimano – Barbaresco Cottà: 91 pt
  • Pelissero – Barbaresco Vanotu: 90.9 pt

Rating AAA

I vini che hanno totalizzato un punteggio aggregato maggiore o pari a 85.0 punti e inferiore a 90.0.

  • Gaja – Barbaresco: 90 pt
  • La Spinetta – Barbaresco Valeirano: 89.1 pt
  • Ca’del Bajo – Barbaresco Asili: 86.7 pt
  • Marchesi di Gresy – Tenute Cisa Asinari – Barbaresco Martinenga: 86.3 pt
  • Ca’ del Baio – Barbaresco Vallegrande: 85.7 pt
  • Paitin – Barbaresco Sorì Paitin Serraobella: 85.4 pt

Rating AA

I vini che hanno totalizzato un punteggio aggregato maggiore o pari a 80.0 punti e inferiore a 85.0.

  • Bruno Giacosa – Barbaresco Asili: 84.7 pt
  • Rizzi – Barbaresco Pajorè: 83.5 pt
  • Castello di Neive – Barbaresco Albesani Santo Stefano: 83.1 pt
  • La Spinetta – Barbaresco Starderi: 82.4 pt
  • La Spinetta – Barbaresco Gallina: 80.7 pt

Selezione Barbaresco 2016

Grazie ad un finale di stagione eccezionale le viti in Piemonte hanno potuto completare al meglio la maturazione delle uve, che in vendemmia si presentavano in genere molto zuccherine, con un buon equilibrio acidico e con una sanità eccellente.

Rating AAA++

I vini che hanno totalizzato un punteggio aggregato maggiore o pari a 95.0 punti.

  • La Spinetta – Barbaresco Campè: 96.9 pt
  • Gaja – Barbaresco Sorì Tildin: 96.3 pt
  • Cascina delle Rose – Barbaresco Rio Sordo: 95.9 pt

Rating AAA+

I vini che hanno totalizzato un punteggio aggregato maggiore o pari a 90.0 punti e inferiore a 95.0.

  • Bruno Rocca – Barbaresco Rabajà: 94.6 pt
  • Albino Rocca – Barbaresco Angelo: 94 pt
  • Fiorenzo Nada – Barbaresco Rombone: 93.2 pt
  • Gaja – Barbaresco: 92.5 pt
  • Ceretto – Barbaresco Asili: 92.4 pt
  • Gaja – Barbaresco Costa Russi: 91.7 pt
  • Albino Rocca – Barbaresco Ovello V. Loreto: 91.5 pt
  • Piero Busso – Barbaresco Albesani Vigna Borgese: 91.2 pt
  • La Spinetta – Barbaresco Valeirano: 91.1 pt
  • Sottimano – Barbaresco Cottà: 90.9 pt
  • Castello di Neive – Barbaresco Albesani Santo Stefano: 90.7 pt
  • Gaja – Barbaresco Sorì San Lorenzo: 90.4 pt
  • Sottimano – Barbaresco Pajoré: 90.3 pt

Rating AAA

I vini che hanno totalizzato un punteggio aggregato maggiore o pari a 85.0 punti e inferiore a 90.0.

  • Giuseppe Cortese – Barbaresco Rabajà: 89.9 pt
  • Cascina Morassino – Barbaresco Ovello: 88.8 pt
  • Pelissero – Barbaresco Vanotu: 88.4 pt
  • La Spinetta – Barbaresco Starderi Vursù: 88.1 pt
  • Moccagatta – Barbaresco Basarin: 87.3 pt
  • Paitin – Barbaresco Sorì Paitin Serraboella: 87 pt
  • Pio Cesare – Barbaresco Il Bricco: 87 pt
  • Ca’del Baio – Barbaresco Asili: 86.6 pt
  • Bel Colle – Barbaresco Pajoré: 86.4 pt
  • Marchesi di Gresy – Tenute Cisa Asinari – Barbaresco Martinenga Gaiun: 86.4 pt
  • Prunotto – Barbaresco Bric Turot: 85.5 pt
  • Bruno Giacosa – Barbaresco Rabajà: 85.3 pt

Rating AA

I vini che hanno totalizzato un punteggio aggregato maggiore o pari a 80.0 punti e inferiore a 85.0.

  • Marchesi di Gresy – Tenute Cisa Asinari – Barbaresco Martinenga: 84.9 pt
  • Carlo Giacosa – Barbaresco Montefico: 84.8 pt
  • Ada Nada – Barbaresco Rombone Elisa: 84.2 pt
  • Ca’del Baio – Barbaresco Vallegrande: 83.7 pt
  • La Spinetta – Barbaresco Gallina Vursù: 83.6 pt
  • Rizzi – Barbaresco Pajoré: 83.5 pt
  • Fontanabianca – Barbaresco Bordini: 83.3 pt
  • Collina Serragrilli – Barbaresco Starderi: 80.9 pt

Selezione Barbaresco 2015

Il 2015 si caratterizza come una delle annate migliori per la qualità delle uve vendemmiate: raramente si sono osservati in vendemmia grappoli così sani. Tra le caratteristiche tipiche dell’annata 
2015 và citato l’elevato accumulo di zuccheri, senza però gli eccessi che talvolta hanno contraddistinto altre 
annate molto precoci come 2003, 2009, 2011; Nel complesso un’annata con molte punte di eccellenza. 

Rating AAA+

I vini che hanno totalizzato un punteggio aggregato maggiore o pari a 90.0 punti e inferiore a 95.0.

  • Piero Busso – Barbaresco Albesani Vigna Borgese: 94.4 pt
  • Produttori del Barbaresco – Barbaresco Rabajà Riserva: 93.1 pt
  • Sottimano – Barbaresco Currà: 92 pt
  • Castello di Neive – Barbaresco Albesani Santo Stefano Riserva: 90.7 pt
  • Marchesi di Gresy – Tenute Cisa Asinari – Barbaresco Camp Gros Martinenga: 90.7 pt
  • Bruno Giacosa – Barbaresco Rabajà: 90.6 pt

Rating AAA

I vini che hanno totalizzato un punteggio aggregato maggiore o pari a 85.0 punti e inferiore a 90.0.

  • Albino Rocca – Barbaresco Angelo: 89.9 pt
  • Bruno Rocca – Barbaresco Currà: 89.3 pt
  • Ca’del Bajo – Barbaresco Asili Riserva: 89.2 pt
  • Bruno Rocca – Barbaresco Rabajà: 87.6 pt
  • Albino rocca – Barbaresco Ronchi: 87.3 pt

Rating AA

I vini che hanno totalizzato un punteggio aggregato maggiore o pari a 80.0 punti e inferiore a 85.0.

  • Paitin – Barbaresco Sorì Paitin Vecchie Vigne Riserva: 84.6 pt
  • Ada Nada – Barbaresco Rombone Cichin Riserva: 82.4 pt
  • Marco e Vittorio Adriano – Barbaresco Basarin Riserva: 82.3 pt
  • Marchesi di Gresy – Tenute Cisa Asinari – Barbaresco Martinenga Gaiun: 82.1 pt

Selezione Barbaresco 2014

Annata avara d’uva in Piemonte, con quantità pertanto in flessione. Una vendemmia iniziata con forte anticipo per mancanza del freddo invernale. Nei vigneti c’è stato un germogliamento precoce con condizioni climatiche primaverili favorevoli che hanno influenzato positivamente la stagione e conferito caratteristiche pressochè ottime alle uve.

Rating AAA++

I vini che hanno totalizzato un punteggio aggregato maggiore o pari a 90.0 punti e inferiore a 95.0.

  • Bruno Giacosa – Barbaresco Asili Riserva: 96.3 pt

Rating AAA+

I vini che hanno totalizzato un punteggio aggregato maggiore o pari a 90.0 punti e inferiore a 95.0.

  • Sottimano – Barbaresco Currà: 90.5 pt

Rating AAA

I vini che hanno totalizzato un punteggio aggregato maggiore o pari a 85.0 punti e inferiore a 90.0.

  • Roagna – Barbaresco Asili Vecchie Viti: 89.6 pt
  • Produttori del Barbaresco – Barbaresco Montefico Riserva: 89.6 pt
  • Marchesi di Gresy – Tenute Cisa Asinari – Barbaresco Camp Gros Martinenga Riserva: 87.3 pt
  • Cantina del Pino – Barbaresco Gallina: 85.4 pt

Rating AA

I vini che hanno totalizzato un punteggio aggregato maggiore o pari a 80.0 punti e inferiore a 85.0.

  • Rizzi – Barbaresco Boito Riserva: 84 pt
  • Paitin – Barbaresco Riserva Sorì Paitin Vecchie Vigne: 83.9 pt

Interpretare il coefficiente di Rating

Il coefficiente di rating può essere molto utile nel caso in cui si stia valutando l’acquisto di un vino ad uso investimento, oppure per comprendere il valore di un vino agli occhi del mercato.

Nella nostra ferma convinzione che non esistano vini di serie A e di serie B, abbiamo deciso di adottare come unica lettera per il nostro speciale rating soltanto la lettera A.

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi leggerne altri non puoi perderti la pagina dedicata ai Wine Critique!

Wine Pairing App
Abbina cibo e vino come un vero Sommelier!
Ottieni l’abbinamento armonico con il Metodo Mercadini
Scaricala subito al prezzo promozionale!