Cheesecake un dolce amato ma quali vini abbinare? Conosciamola meglio per comprendere le caratteristiche necessarie del vino in abbinamento.

Nasce probabilmente in Grecia, quando si trattava di una torta al formaggio talvolta resa più golosa ed energetica dall’aggiunta di miele.

Tuttavia è nel mondo inglese e in quello americano che, consacrata nella versione dolce, trova la celebrità.

Ingredienti e varianti

Le macro-varianti più note sono due, quella cruda, anglosassone e quella cotta, newyorkese.

Quanto a topping, gusti e decorazioni “chi più ne ha più ne metta”. Quel che tutte le versioni hanno in comune sono una base di biscotti sminuzzati o tritati, burro, crema di formaggio, zucchero e panna.

La versione inglese di Jamie Oliver

Si scoglie il burro, si frullano i biscotti, si incorporano e si forma il fondo all’interno di una teglia. Si pone a raffreddare in frigorifero. Si unisce la vaniglia alla crema di formaggio, la panna montata, poi tutto in teglia sopra al fondo di biscotto e frigorifero per tre giorni.

Marmellata o frutta per guarnire ma ci sono versioni anche al cioccolato.

La versione americana di Eileen Avezzano 

La prima parte è la medesima, si fa un fondo di biscotti tritati e uniti con burro fuso, poi si unisce crema di formaggio, panna acida, zucchero, vaniglia, limone e tuorlo d’uovo. Si pone tutto in teglia sopra al fondo di biscotto e si inforna.

Cheesecake: quale vino abbinare?

Cerchiamo di scoprire quali sono le caratteristiche che possono rendere perfetto l’abbinamento con la Cheesecake.

Alcuni non lo apprezzano altri decisamente si, in ogni caso la letteratura suggerisce un abbinamento del vino al dolce per concordanza: dolce – dolce.

Affinché il risultato sia equilibrato sarà necessario tenere conto della componente principale della cheesecake: il formaggio. Tradotto in altre parole pastosità e grassezza.

Indispensabile quindi che il vino abbia un’ottima acidità oppure un po’ di anidride carbonica.

cheesecake quali vini abbinare

Cheescake e spumanti dolci: il grande classico

Il grande classico, il vino più proposto con moltissime tipologie di dolci è lui: il Moscato d’Asti DOCG.

Con una cheesecake magari meglio scegliere la versione frizzante e magari meglio sceglierlo se la versione di cheesecake è un po’ più acidula, con marmellate di agrumi o con frutta fresca croccante.

Un vino fermo, cosa scegliere con una cheesecake

Un vino fermo ma dolce che mantenga una forte spalla acida.

Un esempio? Un vino da uve stramature come un Icewine, cioè quei vini nei quali la concentrazione degli zuccheri si ottiene per effetto delle gelate invernali.

Ne abbiamo di ottimi anche in Italia, come quelli da vitigno Priè Blanc in Valle d’Aosta.

Cheesecake e vino rosso: quando abbinarli?

Se la cheesecake avesse una struttura più importante, magari invece che essere bianca fosse ai mirtilli o ai frutti di bosco incorporati nel formaggio quasi a coprirne il sapore e magari fosse anche nella versione cotta newyorkese, un Brachetto d’Acqui DOCG, un vino rosso spumante dolce potrebbe essere una buona scelta.

E se non piace il vino dolce?

Prova un Trento DOC spumante demi-sec, ha un residuo zuccherino inferiore rispetto ai vini visti fino ad ora e una bella bollicina. Un fine pasto a dir poco ideale, da uve chardonnay, finemente dolce, con una bollicina setosa e un delicato sentore di vaniglia. Ideale con una cheesecake bianca, fredda, ricoperta di fragole.

Wine Pairing App
Abbina cibo e vino come un vero Sommelier!
Ottieni l’abbinamento armonico con il Metodo Mercadini
Scaricala subito al prezzo promozionale!