Vale davvero la pena farsi un bel tour tra le migliori cantine della Basilicata!

Una regione nel cuore del Sud Italia, racchiusa tra Campania, Puglia e Calabria, dove mare e monti si uniscono in un’esplosione di naturale bellezza. In Basilicata, gusto e relax sono il perfetto completamento di un viaggio all’insegna dell’avventura e della storia. Una regione che ha davvero tanto da offrire, per accontentare tutti i suoi visitatori.

L’entroterra è lussureggiante e selvaggio, con le sue montagne, i suoi fiumi e le sue gole scavate nella roccia; una zona che è meta di appassionanti di trekking, scalate e rafting.

Come non menzionare, poi, il fascino di Matera che, già da sola, vale il viaggio in questa regione d’Italia.

Inserita tra i borghi del mondo patrimonio dell’Unesco, vanta una storia antichissima, sorta com’è su un antico insediamento formatosi sfruttando le grotte naturali del luogo, scavate nella roccia. Per questo è anche conosciuta come “Città dei Sassi”.

Quella del Materano è una zona ricca anche dal punto di vista enogastronomico. Infatti, l’omonima DOC che la racchiude è la più ampia della regione e si estende fino al mare. Sarà meraviglioso godersi gli ottimi bianchi e rossi della zona sulle spiagge di Metaponto.

Infine, seguendo questa guida tra le migliori cantine della Basilicata avrai modo di scoprire anche delle vere perle enologiche regionali che pochi conoscono. Ne porterai con te un gustoso ricordo!

Le migliori cantine in Basilicata  – Itinerario

Una regione in cui c’è tanto da vedere, gustare, in uno spazio non così vasto. Meglio, le soste saranno più lunghe e più piacevoli e potrai gustare i vini che ti piacciono di più in tutta tranquillità. In questo tour dedicato alle migliori cantine della Basilicata ci avventureremo in tre diversi territori. Il nostro viaggio inizierà nell’area dell’unica DOCG regionale, quella dell’Aglianico del Vulture Superiore, un rosso locale estremamente caratteristico e affascinante, a cui abbiamo volentieri dedicato il nostro primo concorso Untold.

Dal Nord della regione ci sposteremo più a Sud, per toccare Matera e scendere fino al golfo di Taranto. In questa zona gusterai tutta la tipicità dei vini materani.

Infine, come chicca finale, scopriremo i bianchi e i rossi territoriali della piccola DOC Grottino di Roccanova. Fidati! Valgono da soli il viaggio.

Migliori cantine in Basilicata – Itinerario di Viaggio

Migliori cantine in Basilicata – L’Aglianico del Vulture

Aaah, il Vulture. Un territorio che sorge su un vulcano ormai spento, dove oggi sorgono boschi selvaggi, frutteti e vigneti. I paesaggi di questa zona meritano di essere ammirati anche senza gustare il loro vino più tipico. Un areale di grandi bellezze naturalistiche, oggi protetto con la creazione di un parco ricco di fauna, punteggiato da magnifici laghi … una vera bellezza, perfetto anche in Estate, per cercare refrigerio dalla calura. Un territorio avventuroso, dove le ricchezze naturali incontrano la storia. Infatti, quest’area dell’attuale Basilicata fu abitata, tra l’VIII e il III secolo a.C., dalle popolazioni dei Dauni e dei Sanniti. Una zona che comprende anche il centro storico di Melfi, capitale dei possedimenti normanni in “Apulia”, intorno all’anno 1000. C’è tanto da scoprire nella regione del Vulture, è il suo Aglianico ne esprime bene le ricchezze. Dove gustare la forza di questo particolare rosso della Basilicata? Mi vengono subito in mente alcune cantine.

Cantine del Notaio

L’Aglianico imbottigliato alle Cantine del Notaio lascia sempre la sua firma gustosa.

Un’azienda che ha una storia avvincente alle spalle, uno di quei racconti che catturano per il realismo e la bellezza della trama. Un’avventura familiare, intrapresa da Gerardo Giuratrabocchetti,  che dal nonno vignaiolo e dal padre notaio ha appreso le doti migliori per far nascere un’azienda di successo. Conoscenza, cura, passione, intraprendenza sono le qualità che animano la produzione alle Cantine del Notaio. Caratteristiche che si sposano bene con l’anima selvaggia dell’uva Aglianico, coltivata alle pendici del vulcano del Vulture.

Quella dei rossi creati in queste cantine è una bontà che non si spegne. Alle Cantine del Notaio gusterai le diverse sfumature dell’Aglianico del Vulture, da quelle più fresche, succose e leggere, a quelle più imponenti, dalla persistenza esplosiva. In questa azienda, l’Aglianico si esprime con grande stile anche in golose versioni spumantizzate. Solo con questa visita potresti portarti a casa tutti i vini giusti per il migliore dei banchetti.

Scegli tra le numerose esperienze gustative proposte, per conoscere da vicino tutti i sapori che il territorio riesce a infondere alle sue uve e ai suoi vini.

Cantine del Notaio - Visita e Degustazione
Cantine del Notaio – Visita e Degustazione

Cantine Strapellum Agricola

Troverai tutti i colori dell’Aglianico del Vulture alle Cantine Strapellum: rosso, rosato e bianco, in versione ferma e spumantizzata. Le uve provenienti dalle vigne di proprietà, coltivate alle pendici dello storico vulcano, hanno una ricchezza incredibile e sono perfette per raccontare non solo il vitigno ma anche le potenzialità del loro terroir, nel comune di Rionero in Vulture. Un racconto naturale esaltato dalla passione di Giuseppe Cuseo e Michele Tortora che hanno dato nuova vita ai terreni di famiglia con una produzione tradizionale e innovativa allo stesso tempo. Una visita tutta da gustare, anche grazie alla generosità con cui si viene accolti e accompagnati, tra le vigne e in cantina.

Migliori cantine della Basilicata Agricola Strapellum
I vini delle Cantine Strapellum a Rionero in Vulture

Casa Vinicola Armando Martino

Un’azienda vinicola nata a Rionero del Vulture negli anni ’40. I proprietari delle vigne, sin dall’800, sono rimasti gli stessi. Le diverse generazioni della famiglia Martino hanno continuato il duro lavoro dei predecessori, donando lustro a delle uve e a un territorio dalla straordinaria ricchezza … si sente tutta durante gli assaggi. Visitare questa Casa Vinicola t’invoglierà a fare scorta di vini per tutto l’anno a venire, con la promessa di tornarci al più presto. Un racconto enoico in cui il gusto si unisce a un ottimo prezzo e, soprattutto, a un’impagabile accoglienza, proprio il tocco giusto per farti far sempre tappa in questa azienda.

L'Aglianico del Vulture della Casa Vinicola Armando Martino
L’Aglianico del Vulture della Casa Vinicola Armando Martino

Migliori cantine in Basilicata – I Vini di Matera

Il territorio di Matera, con il suo parco della Murgia Materana, è uno dei luoghi più belli e pittoreschi di tutta la Basilicata, anzi d’Italia. Un territorio importante anche dal punto di vista vinicolo dove hanno trovato dimora secolare alcuni vitigni unici, salvaguardati dai produttori del luogo, come il Primitivo Materano e la Malvasia Bianca di Basilicata. I vigneti di questa zona sono quasi tutti in posizione collinare, tra i comuni di Matera, Montescaglioso, Tricarico, Bernalda, Ursina, Tursi e Nova Siri: tutte località agricole importanti sin dall’antichità.

Visitare le cantine del posto e assaggiarne i nettari equivale a un ritorno al passato.

Azienda Agricola Fratelli Dragone

Una Cantina che ha origini ottocentesche, situata all’interno del centro storico di Matera. Negli anni la storica attività della famiglia Dragone si è ampliata ed evoluta e, attualmente, il suo centro produttivo si trova in campagna, nella Tenuta di Pietrapenta, a soli 12 Km dalla città.

Michele Dragone, figlio del fondatore, è stato uno dei soci fondatori del consorzio di Tutela dei vini della DOC Matera e i suoi prodotti raccontano in maniera esemplare le caratteristiche dei nettari che da oltre cent’anni si producono con successo in questo territorio.

Visitando la tenuta della famiglia Dragone scoprirai il gusto sfizioso degli spumanti Metodo Classico prodotti dalle uve locali di Malvasia Bianca di Basilicata e da quelle del raro Primitivo di Matera.

Troverai anche delle specialità ferme che ben esprimono la tipicità dell’areale, con la loro forza e bevibilità.

Azienda Agricola Fratelli Dragone migliori cantine Basilicata
I vini della DOC Matera secondo l’Azienda Agricola Fratelli Dragone

Tenute Iacovazzo

Bianchi e rossi materani da urlo, alle Tenute Iacovazzo. Per non parlare del loro dolce Aleatico e del loro sfizioso rosato che,con i crostacei e le zuppe di mare sta divinamente.

Solo a immaginare i vini prodotti, ti viene voglia di metterti in viaggio verso Matera e la cantina Iacovazzo, situata nel centro della città, con la cantina produttiva a poca distanza, a Montescaglioso. Un’azienda giovane ma forte della qualità e della tipicità dei suoi prodotti. Visitando la cantina, oggi gestita da Silvia e Claudio Iacovazzo, respirerai un’atmosfera genuina, assaggiando dei vini che ben rispecchiano l’armonia del luogo. La loro squisitezza e godibilità è un dato di fatto, così sono i vini che tutti gli appassionati sognano di bere ogni giorno, complice il loro eccellente rapporto qualità-prezzo. Una visita che ben racconta la generosa accoglienza del materano. Difficile lasciare un luogo così bello … però te ne puoi portare dietro un gustoso ricordo.

Visita alle Tenute Iacovazzo migliori cantine della Basilicata
Visita alle Tenute Iacovazzo

Migliori cantine in Basilicata – Grottino di Roccanova

Quella del Grottino di Roccanova è una piccola DOC in provincia di Potenza, a poca distanza da Matera, racchiusa nei soli comuni di Sant’Arcangelo, Castrinuovo di Sant’Andrea e Roccanova. Un territorio che si è meritato i suoi riconoscimenti vinicoli per il livello qualitativo e la particolare personalità dei nettari che vi si producono. Protagonista di questo areale, piccolo per dimensione ma non per qualità, è la Malvasia Bianca di Basilicata che matura alla perfezione nei terreni collinari della zona, sempre ben soleggiati. Accanto a lei, i rossi sanciscono il potere del Sangiovese, lavorato insieme alla Malvasia Nera di Basilicata, al Montepulciano e a vitigni internazionali come il Cabernet Sauvignon.

Potenzialità agricole che vengono esaltate da una tradizione enologica di lungo corso, in cui ancora adesso i vini vengono affinati e conservati nelle storiche grotte scavate nella roccia, da cui deriva l’appellativo “Grottino” della denominazione. Non per nulla, entrando nel borgo di Roccanova si legge “Benvenuti nella città del vino”. Uno slogan che è tutto un programma.

Dove assaggiare le squisitezze enologiche di questa zona della Basilicata? Ecco due mete gustose.

Cantine Graziano

La famiglia Graziano ha saputo valorizzare, attraverso generazioni d’impegno, il terroir ricco e fertile di cui è custode, attraverso l’impiego di tecniche tradizionali e biologiche, in sinergia con strumentazioni tecniche volte a una migliore lavorazione della materia prima. Un’azienda nata nel 1988, forte di una grande esperienza e di possedimenti in cui il vino veniva prodotto sin dall’antichità. Dove ora sorgono le vigne e le antiche grotte, ricavate nella roccia arenaria, sono stati ritrovati orci e anfore da vino risalenti al VI-IV secolo a.C. Visitando questa cantina, ammirerai vigne di grande bellezza; quasi dei Campi Elisi che, solo alla vista, comunicano un senso incredibile di pace e rilassatezza. Un contesto in cui assaggiare i loro vini diventa un’esperienza sublime. Poche etichette, tutte unite da una grande qualità e piacevolezza. Un rosso, un bianco, un rosato e un profumato spumante che ti riveleranno il fascino dei vini del “Grottino”.

Cantine Graziano migliori cantine in Basilicata
Cantine Graziano

Cantine De Biase

La viticoltura biologica e vegana regna sovrana alle Cantine De Biase, situate a poca distanza da Roccanova. Una di quelle visite in cui ti senti a casa, grazie alla cordialità della famiglia che sa bene come raccontare i suoi vini. Ti accorgi subito del loro lato genuino e particolare. Il rosso mette in campo la grinta della Malvasia Nera di Basilicata accanto a una succosa bevibilità, doti che rendono questo vino, firmato De Biase, un perfetto compagno della locale capriata, a base di legumi, e della pecora alla materana. La stessa energia la ritrovi nel rosato, prodotto con le stesse uve, che spicca per il suo fascino fruttato e la persistenza saporita. Il loro bianco, da grappoli di Malvasia Bianca di Basilicata, ti conquisterà subito con i suoi profumi e, poi, con una persistenza morbida e fruttata: uno dei quei vini che si abbina facilmente a piatti semplici, aromatici e sapidi, vegetariani e di mare, perfetto anche solo con una bruschetta di pane materano con cime di rapa.

Sicuramente, la visita alla Tenuta De Biase e alle sue cantine “segrete”, scavate nella roccia, ti metterà tanto appetito.

Visita e degustazione alle Cantine De Biase
Visita e degustazione alle Cantine De Biase

Quali sono le tue cantine della Basilicata preferite?

Ti è piaciuto questo viaggio “misterioso” tra le migliori Cantine della Basilicata? Una regione in cui la storia vinicola possiede un fascino peculiare e di lunga data. Le bontà enoiche del luogo vanno ricercate,  proprio scovando quelle aziende che sono dei veri rubini in quanto a qualità produttiva e amore per il territorio. Questo è un tour speciale, di alta tipicità, capace di farti provare delle prelibatezze che, solo in pochi casi, trovi in vendita online e nelle enoteche.

Se hai già avuto la fortuna di conoscere e assaggiare i prodotti delle aziende vinicole di Basilicata, raccontaci la tua esperienza, lasciando un gustoso commento.

Letto 671 volte
Restiamo in contatto!
Ci piacerebbe restare in contatto per informarti di tanto in tanto delle nostre iniziative ed eventi di degustazione. Promettiamo di inviarti non più di 4 mail per anno.

Abbina cibo e vino
Il vino perfetto da abbinare a qualsiasi ricetta grazie all'algoritmo magicpairing.
SCARICALA GRATUITAMENTE