Questo viaggio tra le migliori cantine del Lazio ti sorprenderà.

Tra le bellezze della regione, il vino non viene mai messo ai primi posti. Sono principalmente la storia, l’archeologia, l’arte, anche il cibo, ad avvicinare il turismo a Roma e al suo territorio. Proprio per questo motivo, assaggiare i vini del Lazio è un’avventura all’insegna dello stupore. Visitando le cantine suggerite, gusterai sia vini estremamente caratteristici, creati da uve locali, sia nettari dal fascino internazionale, realizzati con famose uve francesi e bordolesi che,  anche in molte zone del Lazio, hanno dato prova della loro forza.  Avvertimento riportato! Ora devi solo prepararti a vivere un’avventura all’insegna di squisite scoperte, tra le Cantine del Lazio che abbiamo selezionato per te.

Le migliori cantine del Lazio – Itinerario

Nel Lazio non c’è solo Roma. Una regione ampia, di grande varietà paesaggistica, dove puoi imbatterti in mari, laghi e monti, in grandi, popolose città e campagne lunari. A unire le diversità territoriali ci pensano i vini prodotti che, come l’areale rappresentato, sono numerosi e differenti tra loro. Il Lazio, infatti, è una di quelle regioni d’Italia dove, oggi sempre più, la tradizione si fonde al cambiamento.

Senza radici e senza meta non si va lontano e in questo tour si viaggerà in profondità, alla ricerca delle bontà nascoste nel territorio. Ecco quindi che il nostro itinerario, tra le migliori cantine del Lazio, comincia nella provincia di Viterbo, tra i paesaggi e i borghi del Lago di Bolsena e della Valle dei Calanchi, tra i Colli Etruschi Viterbesi (1). Poi, si oltrepassa Roma per scoprire le meraviglie dei Castelli Romani e di Frascati (2), con il suo celeberrimo vino bianco. Quindi, ci addentreremo nel territorio del Cesanese (3), tra i boschi della Ciociaria. Infine, il viaggio si concluderà al mare, tra le DOC di Nettuno e Terracina (4), con dei vini speciali che pochi conoscono ma che meritano, specialmente se vuoi dare un’impronta ancora più rilassante alle tue vacanze e, in generale, alla vita.

Un viaggio carico di promesse che, ora, verranno mantenute. Prepara le valigie e segui i nostri suggerimenti.

Tour tra le migliori cantine del Lazio - Itinerario
Tour tra le migliori cantine del Lazio – Itinerario

Migliori cantine del Lazio – Colli Etruschi Viterbesi

Passando dalla Toscana e dirigendosi verso Roma si attraversa la DOC dei Colli Etruschi Viterbesi, un territorio che cela bellezze paesaggistiche uniche, come la Valle dei Calanchi, in cui si staglia il famoso “borgo morente” di Civita. Una zona dove la campagna è sovrana, intervallata da dolci colline, e dove si producono oli e vini eccellenti. Proprio in questo ampio areale si staglia il magnifico Lago di Bolsena, con i famosi centri di Montefiascone e Gradoli. In quanto a bellezze, c’è davvero da scegliere e, anche per quanto riguarda i sapori, in zona “non sai a chi dare i resti”. Vini bianchi, rossi, dolci, come il celebre Aleatico di Gradoli. Che questa zona fosse da tempo famosa per i propri vini lo dice già la storia del vescovo Johaness Defuk che si innamorò dei nettari di Montefiascone e che lì venne pure sepolto.

Civita di Bagnoregio, tra i Colli Etruschi Viterbesi
Civita di Bagnoregio, tra i Colli Etruschi Viterbesi

Ma bando agli aneddoti e via alle visite tra le migliori cantine dei Colli Etruschi Viterbesi, cominciando proprio da Montefiascone e dal suo famoso e storico Est! Est!! Est!!! … perché lì il vino buono c’è da secoli.

Antica Cantina Leonardi

Quattro generazioni di vigneron, per una cantina di Montefiascone attiva da più di secolo … “Antica” di nome e di fatto.

 Un’azienda che, nel corso degli anni, ha sempre saputo coniugare gusto e accoglienza, pensata come una Cantina Aperta anche per gli ospiti che viaggiano con animali al seguito: una visita sempre gratuita, pet friendly, tutti i giorni dell’anno, secondo gli orari di apertura.

Inoltre, su appuntamento potrai scegliere il tuo personale percorso di degustazione, scoprendo le bellezze e i sapori del territorio, assaggiando i vini che più ti interessano accompagnati da taglieri con assaggi di formaggi e salumi locali.

Ti sorprenderà il fascino poliedrico dei nettari di questa cantina. Tra le loro etichette troverai i vini e i vitigni più caratteristici del territorio, come il Roscetto, il Procanico, la Malvasia del Lazio e l’Aleatico, accanto a uve più internazionali come Chardonnay, Riesling, Syrah e Merlot che, in questa zona dall’atmosfera vulcanica sanno offrire una piacevolezza esplosiva. Non perdere poi l’assaggio del loro speciale Muffato, la dolcezza che conclude una visita perfetta.

Antica Cantina Leonardi migliori cantine del Lazio
Antica Cantina Leonardi – sul lago di Bolsena

Cantina Pacchiarotti

L’Aleatico come hai sempre voluto assaggiarlo. Quella della Cantina Pacchiarotti è una visione a 360° sul potere di questo vitigno. Qui lo potrai gustare vinificato in rosso, in bianco, in rosa, in un’innovativa versione ramata  e in una squisita interpretazione passita. Accanto a lui, altre uve locali, come Roscetto e Procanico, completano una produzione di qualità indiscussa. Visitando la cantina, fondata da Antonella nel 1998, entrerai nel cuore della DOC Gradoli, una zona di confine tra Tuscia e Toscana, splendida anche solo per gli scorci che regala. Aggiungici dei prodotti tipici e raffinati … ed ecco che nasce una nuova meta vacanziera, a due passi dal Lago di Bolsena.

Come chicca finale, per chiudere il cerchio delle meraviglie offerte dalla Cantina, la famiglia Pacchiarotti gestisce anche il ridente Colour Café, tra le peonie del Cento Botanico Moutan a Vitorchiano, un altro memorabile paese della Tuscia viterbese, immortalato nel famoso film l’Armata Brancaleone, di Mario Monicelli, girato tra i Monti Cimini.

La cantina di Donatella Pacchiarotti a Grotte di Castro, vicino a Gradoli
La cantina di Antonella Pacchiarotti a Grotte di Castro, vicino a Gradoli

Migliori cantine del Lazio – Frascati

Il Frascati è uno dei vini bianchi più famosi non solo in Italia ma nel mondo. La sua è una fama di lunga data che, specialmente negli ultimi anni, è tornata in auge grazie all’impegno dei produttori della DOC che hanno trasformato l’idea di un bianco leggero e di poca personalità in un nettare dal gusto appassionante, perfetto per essere apprezzato da solo e, soprattutto, accanto al cibo.

Un bianco dall’anima appetitosa e conviviale che ben si abbina all’offerta gastronomica di Roma e dei suoi Castelli. Un buon Frascati, degno erede della sua storica Denominazione, la prima DOC italiana, è proprio ciò che renderà perfetta la tua vacanza romana.

Quali sono le migliori cantine del Lazio in cui gustare un grande Frascati? Eccone alcune.

Azienda Biologica De Sanctis

Un’azienda moderna, sostenibile e biologica. Il loro Frascati profuma e sa delle sue uve, lavorate e vinificate senza l’impiego di additivi. Non a caso il percorso di degustazione, proposto dall’Azienda, si chiama “Essenza”, poiché promette di rivelarti le potenzialità di quelle uve, ricche di aromi e sostanza, che così bene si sviluppano sui terreni vulcanici della zona.

Nella produzione De Sanctis, Malvasia Bianca di Candia, Malvasia del Lazio, Trebbiano e Bombino, quattro importanti uve a bacca bianca del territorio, si uniscono a uve “internazionali”, come Cabernet Sauvignon e Merlot, che si sono ugualmente innamorate del clima e dei terreni della DOC Frascati.

Il Frascati biologico, il profumato e dolce Cannellino e il potente rosso Iuno, ti faranno ricordare a lungo la tua sosta, come ospite della famiglia De Sanctis.

azienda biologica De Sanctis migliori cantine del Lazio
Visita all’azienda biologica De Sanctis

Cantina Imperatori

A pochi passi da Frascati, la Cantina Imperatori ti accoglierà con gusto ed eleganza, raccontandoti i suoi vini speciali, in un contesto moderno e antico allo stesso tempo, con una splendida sala degustazione e affascinanti cantine scavate nel tufo. Il loro Frascati Flò è frutto di un’accurata selezione in vigna e di una lavorazione mirata a esaltare tutte le qualità delle uve di Malvasia Puntinata, Trebbiano Giallo e Bombino, con cui viene creato. La produzione di Stefano Imperatori va anche oltre, raccontando altre particolari uve locali, come il Trebbiano Verde, valorizzato persino attraverso una vinificazione in anfora.

Inoltre, chi adora i piatti e gli ingredienti più tipici della tradizione romana, come la porchetta, la carbonara, la cacio e pepe, sarà felice di sapere che il Cesanese qui prodotto ha un feeling speciale con queste leccornie e saprà renderle persino più appetitose. Alla Cantina Imperatori, ti attende una vera fucina del gusto, sempre alla ricerca di novità, miglioramenti e abbinamenti. Lasciateli raccontare nelle esperienze offerte durante la visita.

Cantina Imperatori migliori cantine del Lazio
Cantina Imperatori

Azienda Agricola Casale Marchese

Un posto così bello che è stato eletto a location ideale per eventi e matrimoni. Occasioni speciali che possono bene arricchirsi degli ottimi vini prodotti. Una visita che merita già solo per il contesto e lo storico casale che ne rappresenta l’anima, di proprietà della famiglia Carletti da oltre 200 anni ma con una storia ben più antica alle spalle. Casale Marchese è, difatti, una proprietà nobiliare citata già nel 1100 in una bolla di Papa Bonifacio VIII. Una dimora che ha attraversato i secoli e che, nel tardo rinascimento, passo di proprietà del Marchese Emilio de Cavalieri. Proprio in onore di quest’ultimo, la dimora è diventata nota come “Casale Marchese”.

Casale Marchese migliori cantine del Lazio
Casale Marchese

Un luogo di charme e, da ormai tre secoli, anche un luogo di ottima produzione vinicola. Qui troverai un Frascati raffinato e carico di gusto, che ben rispecchia la ricchezza e l’eleganza di tutta la visita, in cui ammirare vigneti curatissimi e una villa rurale settecentesca, finemente ristrutturata.


Vuoi approfondire il tuo percorso tra le Cantine della DOC Frascati? Questa guida a tema ti sarà utile, anche per gustose tappe mangerecce in itinere.

Migliori cantine del Lazio – I territori del Cesanese

Tra Roma e Frosinone, ecco il regno dell’uva Cesanese … e sveliamone subito un segreto!

Il Cesanese è il vitigno a bacca rossa più famoso del Lazio ma la sua particolare varietà, conosciuta come Cesanese di Affile, è strettamente legata a questo areale che si snoda nella provincia di Frosinone, tra Olevano Romano, Affile, Serrone, Anagni e Piglio, dove troviamo l’omonima DOCG e le DOC di Affile e Olevano Romano.

Andando alla scoperta del Cesanese, ti ritroverai in una zona del Lazio collinare e dalla natura rigogliosa, ricca di testimonianze storico-artistiche, nonché naturalistiche, a poca distanza dalle Terme di Fiuggi e dagli altipiani di Arcinazzo, dal borgo medioevale di Anagni e dalle cascate di Trevi nel Lazio. Per chi cerca una vacanza capace di unire avventura, arte e gusto, i territori del Cesanese sono una meta perfetta.

Cantina Giovanni Terenzi

I vini di Giovanni Terenzi sono un’istituzione nel Frusinate. Una cantina in cui puoi gustare il Cesanese in tutte le sue sfumature. Sei a La Forma, vicino a Serrone e Piglio, borghi della ciociaria incastonati tra le colline e i monti Simbruini.

Da qui si può anche percorrere la ciclovia verso Fiuggi, per unire alle bontà del luogo una visita rilassante alle Terme. Alle Cantine Terenzi troverai un’atmosfera familiare e conviviale che rispecchia pienamente la filosofia produttiva e i vini realizzati. Il Cesanese è il vino con cui festeggiare in famiglia e, allo stesso tempo, un rosso piacevole e grintoso con cui rendere speciale un aperitivo. Ti accorgi subito delle sue potenzialità, assaggiandone le narrazioni create dalle mani esperte della famiglia Terenzi, magari trascorrendo una piacevole serata nella loro terrazza all’aperto. Passerai dalla potenza del loro Vajoscuro alla profumata freschezza della loro Passerina del Frusinate, un’altra chicca del territorio, sempre sapientemente raccontata.

Giovanni Terenzi migliori cantine del Lazio
Il Cesanese secondo Giovanni Terenzi

Cantina Raimondo

Stai entrando forse a Narnia? Così sembrerebbe ma, in realtà, stai addentrandoti tra i fitti boschi che nascondono le bontà della Cantina Raimondo. Proprio in onore della natura rigogliosa che circonda i suoi vigneti, a 500 metri di altitudine sul livello del mare, l’azienda ha scelto il proprio logo e i nomi del suoi sontuosi Cesanesi di Affile. Infatti, la tenuta è dimora di volpi (una Terrae Vulpis), spesso avvistate tra i filari, circondata da quei boschi chiamati anticamente “Nemora”. Prenotando una visita alla Cantina Raimondo, a pochi Km da Affile, ammirerai dei paesaggi incontaminati, assaporando la forza genuina, tradizionale e moderna al contempo, di un vitigno speciale come il Cesanese di Affile, declinato anche in un’affascinante versione rosé, perfetta per accompagnare ricette vegetariane e di mare.

Azienda agricola Raimondo migliori cantine del Lazio
Azienda agricola Raimondo

Azienda Vinicola Damiano Ciolli

La Cantina di Damiano Ciolli è un punto di riferimento per scoprire le potenzialità del Cesanese di Olevano Romano. Fondata nel 2001, in poco più di vent’anni quest’azienda, a conduzione familiare, ha saputo far conoscere e apprezzare le sue etichette, fusione di tipicità, forza e piacevolezza. Due rossi, Silene e Cirsium, che celebrano le due facce dell’uva Cesanese. Il Silene ne mette in mostra il lato più succoso e fresco, mentre il Cirsium ne rivela la pienezza aromatica e gustativa. In entrambi i casi, ti stupirai della loro persistenza golosa e della varietà di sensazioni che mettono in campo. A questo duetto, si aggiunge solo un altro vino, un bianco che racconta la magia di altre due uve locali, il Trebbiano Verde e l’Ottonese.

Damiano Ciolli migliori cantine del Lazio
Damiano Ciolli e Letizia Rocchi

La bontà del Cesanese è ancora con te? Prosegui il tuo viaggio, dando un’occhiata alle altre cantine proposte in questo articolo.

Migliori cantine del Lazio – Nettuno e Terracina

Dopo il lago, la campagna, i boschi e i monti, finalmente il nostro tour tra le migliori cantine del Lazio approda al mare. Siamo nel Sud della regione, quasi al confine con la Campania. E’ in questo areale, compreso tra Nettuno e il Parco Nazionale del Circeo, che s’incontrano rare testimonianze archeologiche e naturalistiche … proprio ciò che ci vuole per suggellare l’unione con l’enogastronomia locale, dove la cucina di mare e vegetariana si accompagna a vini particolari, che trovi solo qui, come il Cacchione di Nettuno e il Moscato di Terracina.

Dove gustare queste delizie enoiche tipiche del Sud del Lazio? Ecco due mete che meritano.

Casa Divina Provvidenza

Nettuno è un borgo rinomato per tre motivi: il suo mare, le sue bellezze architettoniche e le sue testimonianze relative alla seconda Guerra Mondiale e allo sbarco degli alleati in Italia. A queste ragioni puoi aggiungere il particolare vino bianco del luogo, prodotto esclusivamente in questo comune: il cosiddetto Cacchione di Nettuno. Nato dalle uve del vitigno Bellone, conosciuto localmente come Cacchione, questo vino spicca per freschezza e profumi, un nettare ideale soprattutto per accompagnare ricette di mare. All’azienda Casa Divina Provvidenza sono maestri nel raccontarne le potenzialità. Infatti, da fresco compagno di ricette leggere e aromatiche, il Cacchione, opportunamente affinato, sa regalare momenti di grande intensità e persistenza.

La famiglia Cosmi, proprietaria della tenuta sin dal 1890, te ne saprà mostrare tutte le delizie, durante una degustazione che, nella bella stagione, viene organizzata all’aperto, a guardare le vigne. Se, poi, hai la fortuna di visitare l’azienda in Agosto, sappi che potrai partecipare alla magia dei loro Calici di Stelle. L’unico modo per rendere ancora più buono il loro Cacchione è sorseggiarlo contando le stelle cadenti.

Casa Divina Provvidenza migliori cantine del Lazio
Visita all’azienda Casa Divina Provvidenza a Nettuno

Cantina Sant’Andrea

Tra Terracina e San Felice Circeo ti attende una delle aziende più rinomate del Sud del Lazio, grande interprete di una delle più recenti – nonché meritate – DOC della regione, quella del Moscato di Terracina.

Alla Cantina Sant’Andrea, magari dopo una giornata trascorsa sulle spiagge di sabbia finissima di Sabaudia o tra le calette rocciose del promontorio del Circeo, potrai saggiare tutti i profumi e i sapori di questo particolare bianco. Il Moscato, da cui prende vita questo vino DOC, costituisce un clone locale esclusivo di questa zona della provincia di Latina, ottimo per essere vinificato in versioni secche e dolci.

Assaggiando l’ampia gamma di etichette proposte dalla famiglia Pandolfo, dal 1967 custode delle sue vigne, avrai una panoramica completa e appassionante sul Moscato di Terracina – e non solo. Le numerose etichette prodotte raccontano tutto il territorio, con i suoi vitigni, il microclima mite e i suoli variegati. Una produzione di gran gusto e coerenza in cui tutti i tuoi desideri verranno soddisfatti.

Cantina Sant'Andrea - I vini del Circeo e il Moscato di Terracina
Cantina Sant’Andrea – I vini del Circeo e il Moscato di Terracina

Quali sono le tue cantine del Lazio preferite?

In questo percorso tra i vini e le migliori cantine del Lazio trovo che manchi solo una cosa … la possibilità di prolungare ogni visita. Conoscendo personalmente le aziende menzionate, visitate anche più volte, mi spiace solo che non offrano servizi agrituristici, di ristorazione o pernottamento, perché – bisogna proprio dirlo – i prodotti e i luoghi di cui sono testimoni hanno tanto da rivelare.

Pensare che ho pure dovuto compiere un’accurata cernita delle migliori cantine laziali, altrimenti questo post si sarebbe trasformato in un romanzo.

Per fortuna che ci sono i commenti! Se hai una cantina del Lazio da raccontare, che ti è rimasta particolarmente impressa, raccontaci la tua esperienza.

Letto 2.078 volte
Restiamo in contatto!
Ci piacerebbe restare in contatto per informarti di tanto in tanto delle nostre iniziative ed eventi di degustazione. Promettiamo di inviarti non più di 4 mail per anno.

Abbina cibo e vino
Il vino perfetto da abbinare a qualsiasi ricetta grazie all'algoritmo magicpairing.
SCARICALA GRATUITAMENTE