Il Mille e una Notte è il rosso top gamma dell’azienda siciliana Donnafugata, di cui abbiamo già recensito il Sedàra 2016, il Chiarandà 2018 e il Sul Vulcano 2016, prodotto nella Sicilia sud-occidentale nella Tenuta di Contessa Entellina.

Il vino Mille e una Notte potrebbe essere definito un Super-Sicilian che condivide con la Toscana molto più di quello che pensiamo: nasce infatti da una collaborazione enologica con Giacomo Tachis, enologo scomparso nel 2016, già ben noto per aver dato la luce a Sassicaia, Solaia e Tignanello.

Tignanello sta alla Toscana, come Mille e una Notte sta alla Sicilia con il Nero d’Avola a ricoprire il ruolo del Sangiovese.

Tachis decide dunque, in linea con i suoi marchi di fabbrica, di congiungere il Nero d’Avola, vitigno autoctono siciliano, a vitigni internazionali quali Petit Verdot e Syrah dando vita a questo vino nel 1995 con l’intento di valorizzare carattere e bouquet del vino.

Caratteristiche Produttive e Annata

Questo vino di Donnafugata è prodotto nella tenuta di Contessa Entellina ad un’altitudine compresa tra 200 e 400 metri sul livello del mare su suoli franco-argillosi a reazione sub-alcalina ricchi di nutrienti e calcare in condizioni pedoclimatiche contraddistinte da inverni miti ed estati ventilate con forti escursioni termiche giorno-notte.

In vigna è allevato con una densità di impianto di 5.500 ceppi per ettaro con rese di circa 40-50 quintali per ettaro.

L’annata 2018  è stata contraddistinta da piogge sopra le media stagionale per lo più distribuite in primavera.

Una volta vendemmiate le uve (fine agosto per il Syrah, inizio settembre per Nero d’Avola e Petit Verdot) il mosto ha sostato in acciaio con macerazione sulle bucce per circa 14 giorni. A questo periodo si è susseguito un affinamento di 13-14 mesi in barriques di rovere francese nuove e 24 mesi in bottiglia.

L’etichetta del ‘Mille e una Notte’

Etichetta del Mille e una Notte

Coeremente con gli altri vini di Donnafugata, lo storytelling Mille e una Notte è corroborato da fortissimi richiami storici.

L’etichetta, infatti, omaggia il palazzo dove si rifugiò la regina Maria Carolina in fuga da Napoli, nonché la
casa preferita dello scrittore Tomasi di Lampedusa a Santa Margherita Belice.

La fondatrice di Donnafugata, Gabriella Anca Rallo, insieme al marito Giacomo decide di fermare il tempo per immortalare questa immagine in un cielo da “Mille e una Notte” in una ibridazione tra culture e iconografie tipica della trinacria.

Recensione del Sicilia Rosso DOC ‘Mille e una Notte’ 2018

Il Mille e una Notte, coerentemente con i toni cupi dell’etichetta, si presenta di un colore rosso rubino impenetrabile.

All’olfatto si apre in un bouquet di more e ciliegie in confettura, arricchite da un gusto intimista e avvolgente di cannella e vaniglia in stick con nuances di erbe aromatiche che arricchiscono ed equilibrano il bouquet.

Al gusto ci aspetteremmo un equilibrio che strizzi l’occhio alle morbidezze e invece a farla da padrona è una scoppiettante mineralità che riempie di personalità la beva e sembra far sfavillare il cielo stellato.

La freschezza di questo vino, che vede emergere anche il carattere sanguigno del Syrah, è finemente mitigata da una trama tannica e polialcolica soffice senza però sfociare in un appiattimento da barrique.

I sentori di erbe aromatiche, già evidenti al naso, chiudono l’assaggio in un piacevole retrogusto amarognolo dalle connotazioni tostate, erbacee e quasi luppolate.

Restiamo profondamente soddisfatti di questo vino, che crediamo riesca nell’impresa di fare emergere l’identità del Nero d’Avola pur prendendone da essa le distanze.

Abbiamo assaggiato il Mille e una Notte 2018 in abbinamento a un polpettone ripieno avvolto nello speck con contorno di patate al forno e lo rifaremmo altre “mille” volte.

Letto 27 volte
Restiamo in contatto!
Ci piacerebbe restare in contatto per informarti di tanto in tanto delle nostre iniziative ed eventi di degustazione. Promettiamo di inviarti non più di 4 mail per anno.

Abbina cibo e vino
Il vino perfetto da abbinare a qualsiasi ricetta grazie all'algoritmo magicpairing.
SCARICALA GRATUITAMENTE