Il Verdicchio Rincrocca, una riserva creata dall’Azienda biologica La Staffa, spicca per la genuinità dei suoi profumi e la forza della sua mineralità. Un vino bianco che, una volta assaggiato, ricorderai a lungo per la sua impronta succosa, saporita e balsamica. Proprio per questa sua speciale qualità, si è ben meritato i due cavatappi alla kermesse Verdicchio Untold, tra oltre 60 etichette degustate. Un Verdicchio Riserva che, per la sua ricchezza, in aromi e sapori, risulta perfetto per abbinamenti succulenti e poliedrici. Un amico anche per le papille gustative più esigenti, sempre alla ricerca di accostamenti inediti e fantasiosi.

Il Rincrocca 2018 è il Verdicchio Riserva che rende gourmet le ricette più semplici e genuine, così come gli ingredienti più ricercati e raffinati: un vero protagonista in tavola.

Cantina La Staffa: il fascino più autentico del Verdicchio dei Castelli di Jesi

Dal balcone della Vallesina proviene il fascino artigianale dei vini firmati La Staffa. Un’azienda agricola che sorge tra i dolci pendii collinari di Staffolo, in provincia di Ancona.

Leggenda narra che proprio il nome particolare di questo toponimo marchigiano derivi dalla parola greca staphilé, che significa “grappolo d’uva”: una connessione intima e antica tra questi luoghi e le pratiche vinicole.

Un territorio quindi dalle grandi promesse agricole, trasformate in realtà dall’esperienza di  Riccardo Baldi, fin dall’inizio alla guida di questa Tenuta, che oggi conta più di 10 ettari vitati.

Il suo cavallo di battaglia è proprio quell’uva Verdicchio, da cui nascono gli ottimi bianchi aziendali nonché la Riserva Rincrocca.

Questo vitigno autoctono beneficia particolarmente delle condizioni pedoclimatiche che si ritrovano nei vigneti situati in Contrada Castellaretta. Qui infatti i grappoli maturano al meglio, grazie alle spiccate escursioni termiche e a dei terreni di matrice argilloso – calcarea, ricchi di carbonato di calcio.

Questa particolare composizione geologica del suolo è ritenuta capace di conferire una viva mineralità ai vini derivanti … e se assaggi il Verdicchio Rincrocca ci credi all’istante.

Verdicchio Rincrocca Riserva 2018
Verdicchio Rincrocca Riserva 2018

Il Verdicchio Rincrocca: la Degustazione della Riserva 2018

Il Rincrocca, Verdicchio Riserva dei Castelli di Jesi, classe 2018, prende vita da una singola vigna, popolata da filari antichi, con ben 50 anni di vita alle spalle. Un piccolo, promettente terroir, situato in posizione collinare, a circa 450 metri sul livello del mare.

Le uve, selezionate e raccolte, vengono fermentate in vasche di cemento e, a seguire, il mosto rimane ad affinare, sulle proprie fecce fini, per almeno 12 mesi, prima di essere imbottigliato. Segue successivamente un ulteriore élevage in bottiglia per un altro anno. Un’attesa ripagata da dei profumi succosi, genuini e penetranti del Rincrocca, che ha permesso ai grappoli del vitigno di raccontarsi per bene, attraverso particolari golosi.

Un Verdicchio che ti rapisce già grazie al delicato colore dorato, come quello di una fede nuziale e, in effetti, con questo Verdicchio ti ci sposeresti pure, tanto risulta piacevole ed equilibrato.

Un’anima aromatica che riflette il colore nel calice, con note fruttate e floreali in evidenza, di mimosa, fiori di zagara, scorza di limone, pesca e mela Golden, guarnite da soffi balsamici di salvia. Un gusto sapido e succoso, grazie ai vividi ricordi fruttati e agrumati, equilibrato da una lunga e morbida persistenza.

Ciò che più intriga, in questa ottima annata del Verdicchio Rincrocca, è la perfetta armonia tra freschezza erbacea, finish glicerico e spinta sapida, che rende ogni sorso sempre piacevole, mai banale, mai ridondante.

Tutto questo a spiegazione del perché questo bianco delle Marche risulti così buono.

Il colore dorato delicato del Verdicchio Riserva Rincrocca 2018
Il colore dorato delicato del Verdicchio Riserva Rincrocca 2018

Il Verdicchio Riserva Rincrocca: i migliori Abbinamenti con il Cibo

Con la sua vivida aromaticità e il fascino gustativo fruttato, setoso e minerale, questo Verdicchio Riserva è perfetto in abbinamento a piatti profumati, a base di pesce, formaggi freschi e verdure, anche vegani.

Il Verdicchio Rincrocca e il Tartufo

In particolare, questo Rincrocca 2018 è spettacolare accanto alle ricette con protagonista il tartufo. Un binomio, quello tra tartufo e Verdicchio, non insolito e che, con questa speciale Riserva, riesce divinamente, in modi diversi.

Con il Rincrocca ci puoi accompagnare un intero pasto, profumato e raffinato.

Già solo con degli assaggi di marzolino di capra e scaglie di tartufo, la persistenza del vino si amplifica e, allo stesso tempo, la scia gustativa e aromatica del pregiato fungo ipogeo diventa ancora più duratura, assieme al sapore del formaggio.

Marzolino di Capra e Tartufo: ottimo abbinamento per il Verdicchio Rincrocca
Marzolino di Capra e Tartufo: ottimo abbinamento per il Verdicchio Rincrocca

A proposito di ricette vegane, il Verdicchio Rincrocca è ottimo anche solo con un piatto di tagliolini al tartufo, sia nero sia bianco, di cui vivacizza la tendenza dolce, insaporendo la pasta e magnificando il magico lascito del tartufo.

Semplicità e raffinatezza esaltate al massimo dall’accompagnamento di questo bianco artigianale delle Marche. Due Wine Food Pairing che fanno un figurone, protagonisti indiscussi anche delle occasioni più eleganti.

Tagliolini al Tartufo Nero estivo: il top accanto al Verdicchio Rincrocca
Tagliolini al Tartufo Nero estivo: il top accanto al Verdicchio Rincrocca
Letto 62 volte
Restiamo in contatto!
Ci piacerebbe restare in contatto per informarti di tanto in tanto delle nostre iniziative ed eventi di degustazione. Promettiamo di inviarti non più di 4 mail per anno.

Abbina cibo e vino
Il vino perfetto da abbinare a qualsiasi ricetta grazie all'algoritmo magicpairing.
SCARICALA GRATUITAMENTE